Sgominata banda criminale: 5 arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Dalle prime ore di oggi la polizia di Cagliari ha fatto scattare un'operazione mirata a sgominare un gruppo criminale specializzato nelle rapine nei negozi del capoluogo e dell'hinterland. Almeno cinque le persone catturate. Il blitz ha interessato anche alcuni paesi dell'area metropolitana. I dettagli dell'operazione non sono ancora stati rivelati.

Proseguono i controlli da parte della Squadra mobile, sezione Falchi, nelle zone del centro di Cagliari, con particolare attenzione a piazza del Carmine. Lì gli agenti hanno arrestato in flagranza Ansumana Badjie, nato in Gambia nel 1998, con l'accusa di spaccio di stupefacenti. L'uomo era finito nei guai, sempre per lo stesso reato, già nel marzo scorso.

Nella stessa area, poi, i Falchi si sono concentrati su due gambiani le cui descrizioni coincidevano a quelle fornite dalle vittime di una rapina avente ad oggetto un cellulare avvenuta in viale Merello, e da un'altra persona che aveva subito il furto sempre di un telefonino in viale Fra Ignazio. Intercettati, i due gambiani sono stati portati in caserma.

Commercio abusivo

Sempre a Cagliari, un altro blitz della polizia municipale, in accordo con la Guardia di Finanza è stato indirizzato ad arginare il fiorente commercio abusivo e l'occupazione indebita di suolo pubblico in piazza della Repubblica. I militari hanno effettuato controlli a tappeto nelle attività presenti e, dopo aver riscontrato diverse irregolarità, finanzieri e vigili hanno provveduto a verbalizzare multe per circa 10mila euro, sequestrando ai commercianti inadempienti la merce, gran parte della quale deperibile e priva di documenti su origine e provenienza.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.