Sfruttamento della prostituzione: 6 arresti a Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

I carabinieri di Pomezia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Velletri su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, nei confronti di 6 indagati, ritenuti responsabili a vario titolo di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ed estorsione. 

I sei arrestati

I fermato sono due romeni e quattro italiani che obbligavano a prostituirsi 6 ragazze di nazionalità romena comprese tra i 20 e i 30 anni. Gli indagati accompagnavano ogni giorno le vittime in via Ardeatina (a Roma) e le riportavano a casa a fine giornata.

La denuncia dopo soprusi e abusi

L’indagine è nata grazie alla denuncia presentata da una delle giovani vittime del racket. Immediato è scattato il lavoro degli investigatori che, tra il mese di ottobre e gennaio, hanno accertato che gli sfruttatori costringevano le donne a consegnare loro i profitti del meretricio coatto tramite minacce ai familiari e violenze fisiche ripetute. Due degli arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Velletri, gli altri quattro sono agli arresti domiciliari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.