Scandalo baby squillo: condannato a 5 anni il finto agente fotografico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

Galuco Guidotti, il finto agente fotografico coinvolto nello scandalo delle baby squillo dei Parioli, è stato condannato a 5 anni e 4 mesi con rito abbreviato. Il provvedimento è stato disposto dal Gup della sesta sezione del tribunale di Roma. Guidotti era accusato di induzione e sfruttamento della prostituzione.  .

L’imputato – al quale sono state riconosciute le attenuanti generiche – aveva attirato nel suo giro anche un’adolescente di quindici anni, spacciandosi per un affermato agente fotografico. Guidotti, inoltre, dovrà corrispondere alla giovane vittima e ai suoi familiari una provvisionale di 25 mila euro.

Una pena di quattro anni -con multa di 10 mila euro- è stata invece comminata a una conoscente della minore, imputata nello stesso procedimento. Secondo l’accusa, la ragazza -a sua volta sfruttata da Guidotti- avrebbe contribuito a instradare l’amica quindicenne alla prostituzione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.