LUNEDÌ 20 LUGLIO 2015, 009:19, IN TERRIS

ROMA, SUICIDA A REGINA COELI IL PRESUNTO KILLER DEL GIOIELLIERE

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta sull'accaduto

AUTORE OSPITE
ROMA, SUICIDA A REGINA COELI IL PRESUNTO KILLER DEL GIOIELLIERE
ROMA, SUICIDA A REGINA COELI IL PRESUNTO KILLER DEL GIOIELLIERE
Si è impiccato con un lenzuolo nel carcere di Regina Coeli Ludovico Caiazza, il presunto killer del gioielliere, ucciso mercoledì scorso nel suo negozio in via dei Gracchi a Roma. L'uomo, 32 anni, era stato fermato sabato sera, a Latina, a bordo di un treno. Secondo quanto riferisce il segretario generale aggiunto della Cisl Fns Massimo Costantino, il presunto assassino del gioielliere si "è impiccato ieri sera alle ore 22.50".

Gli agenti della polizia penitenziaria che dovevano sottoporre il detenuto ad un controllo ogni quindici minuti hanno trovato il corpo senza vita qualche minuto prima delle 23. Caiazza era in isolamento, solo in cella, nel settimo reparto di Regina Coeli dove si trova la sezione "nuovi giunti". Il presunto killer era da solo in cella senza essere tenuto sotto stretta sorveglianza ed era in attesa di essere interrogato dal gip per la convalida del fermo. Intanto la Procura di Roma ha fatto sapere di aver aperto un'inchiesta sul suicidio del presunto killer.

L'uomo, fa sapere il segretario generale aggiunto della Cisl Fns Lazio Massimo Costantino, "era solo in cella, in sezione vi erano circa 120 detenuti", e si è impiccato legando "un lenzuolo alla finestra della cella". "I soccorsi sono stati immediati, sette minuti e l'ambulanza era già a Regina Coeli, in sezione vi erano due agenti - riferisce il sindacato - Per la grande sorveglianza è previsto un giro di controllo ogni 15 minuti". Per la Fns Cisl Lazio "tale suicidio rappresenta un doppio fallimento poiché da un lato non è stato data la possibilità alla famiglia del gioielliere di vedere riconosciuta la giustizia e far espletare in carcere la pena a Ludovico Caiazza ma dall'altro per lo stesso, che non si è evitato di far compiere tale gesto".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs