Quindici bimbi intossicati dal monossido di carbonio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Tragedia sfiorata a Castel del Piano, nel grossetano, dove quindici bambini e otto adulti sono stati salvati da un'intossicazione da monossido di carbonio durante una festa di compleanno, organizzata all'interno di un garage riscaldato con una stufa a gas. Nessuno dei coinvolti sarebbe in pericolo di vita. Gli intossicati sono stati soccorsi dalla Asl Toscana sud est, con la collaborazione di associazioni di volontariato del territorio. 

Le condizioni di salute dei piccoli

Undici bimbi sono stati trasportati in codice rosso al pronto soccorso pediatrico di Grosseto dove dieci di loro sono stati sottoposti a trattamento in camera iperbarica. Altri due bimbi sono stati trasferiti in codice rosso all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, due sono rimasti in osservazione al pronto soccorso di Castel del Piano. Degli otto adulti, invece, due sono arrivati in codice rosso all'ospedale fiorentino di Careggi per trattamento iperbarico, altri tre sono in osservazione al pronto soccorso di Castel del Piano. Altri due si sono recati autonomamente al pronto soccorso di Grosseto, di cui uno è stato sottoposto a trattamento iperbarico, l'altro ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Gli accertamenti dei vigili del fuoco

Dal sopralluogo dei vigili del fuoco, a un'ora dall'evento, è stata confermata la presenza di monossido nel locale dove si è svolta la festa. Poco prima dell'una di notte è stato chiuso il punto di  maxi emergenza a Castel del Piano per cessato allarme e gli ultimi pazienti in viaggio verso Firenze sono arrivati a destinazione alle  2.40.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.