MARTEDÌ 10 APRILE 2018, 12:56, IN TERRIS


BULGARIA

Quelle armi inviate ai "ribelli" siriani

Secondo l'inchiesta di una giornalista bulgara, il traffico coinvolgerebbe vari Paesi

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Dilyana Gaytandzhieva in Siria
Dilyana Gaytandzhieva in Siria
T

recentocinquanta per tre anni, a partire dal 2015. Tanti sarebbero i voli diplomatici attraverso i quali le armi sarebbero state fornite da alcune diplomazie ai “ribelli” in guerra contro l’Esercito nazionale siriano. A scoprire il traffico, circa un anno fa, Dilyana Gaytandzhieva, giornalista bulgara del giornale Trud. “Ero con un cameraman, avevamo i nostri informatori e quando i jihadisti si sono ritirati dalle loro posizioni ad Aleppo Est, quello stesso giorno siamo entrati in quella parte di città: non è stato difficile trovare i depositi”, racconta la giovane reporter a RaiTre.

In base alle sue ricostruzioni, nelle forniture di armi sarebbero coinvolte le ambasciate dell’Azerbaijan in Serbia, Croazia, Romania, Repubblica Ceca e Montenegro. Le armi venivano inviate in Siria su voli diplomatici e acquistate da compratori insospettabili. “È stato choccante per me - afferma - che i documenti indicavano come acquirenti di tutte queste armi il comando operazioni speciali degli Stati Uniti, l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti”. In realtà - secondo la sua inchiesta - le armi venivano poi inviate ai ribelli. Una pratica vietata dal trattato sul commercio sulle armi.

Nel luglio 2017 la Gaytandzhieva è stata interrogata dai servizi di sicurezza bulgari sulle fonti del suo servizio giornalistico. La donna ha però rifiutato di fornire questo tipo di informazione appellandosi al segreto professionale. Subito dopo, la reporter bulgara è stata licenziata dal giornale per cui lavorava. “Non è cambiato nulla: la Bulgaria continua a vendere armi, sulla carta agli Stati Uniti, ma queste armi in realtà non vanno agli Stati Uniti, ma ai jihadisti in Siria”, rimarca oggi la Gaytandzhieva.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La sede della Corte dei Conti
POLITICA FISCALE

Corte dei Conti: "Taglio tasse? Strategie di lungo respiro"

Lo hanno detto le Sezioni riunite dell'organo di rilievo costituzionale
LAZIO

Roma, pittore ucciso: fermato un 18enne

Per l'omicidio di Umberto Ranieri è indagato un giovane originario della Tunisia
Barchetta di carta con foto di immigrati
MIGRANTI

Sea Watch chiede soldi: "Aiutateci a difendere i diritti umani"

Colletta dell'ong per le spese legali da affrontare se sbarca in Italia. Salvini: "Nave fuorilegge"
Il garage a Chiavari in cui è stato ucciso Orazio Pino
CHIAVARI

Omicidio Orazio Pino: arrestato il presunto assassino

Si tratterebbe di Sergio Tiscornia, fidanzato dell'amante della vittima
Antonio Stano
NERA

Manduria, morte di Stano: altri nove arresti, otto minori

Dalle carte emerge anche un nuovo episodio nei confronti di un'altra persona con disturbi mentali
Carabinieri in azione
NAPOLI

Maxi colpo alla Camorra: 126 arresti in tutta Italia

Persone considerate appartenenti ai clan Contini, Mallardo e Licciardi
 Migranti al confine tra Stati Uniti e Messico
MESSICO

Migranti Usa: morti una donna e 3 bimbi

Le autorità: "Decedute per disidratazione ed esposizione all'eccessivo caldo"
Manifestazione pro-Tav a Verona
TORINO - LIONE

Tav: il finanziamento dell'Ue salirà al 55%

Toninelli: "Rimango sempre dell'idea che i soldi possano essere impiegati meglio"

L'inciviltà di certi giornalisti

Mi è capitato ieri, come in altre occasioni: arriva un giornalista con cameraman sotto casa, e suona...
Palazzo Chigi
PALAZZO CHIGI

Nodo sulle Autonomie, il testo non va in Cdm

Scontro fra le due forze di maggioranza sul tema, mentre i grillini provano a spingere sulla revoca ad Autostrade