Precipita piccolo aereo: 7 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:33

Tragedia in Canada dove sette persone sono morte dopo che un piccolo aereo si è schiantato nella zona della città di Kingston, in Ontario. L'incidente è avvenuto mercoledì sera. Il Transportation Safety Board (TSB) del Canada ha dichiarato che il piccolo velivolo monomotore era decollato dall’aeroporto municipale di Markham e si stava dirigendo verso l’aeroporto di Kingston, precipitando però a pochi chilometri dalla sua destinazione. I soccorsi sono stati indirizzati nell’area boschiva intorno alle 18.30 e hanno localizzato il luogo dell’incidente. Le ricerche sono durate molte ore. Un portavoce dell'aeronautica canadese ha detto che l'elicottero militare ha dovuto affrontare forti venti durante la ricerca del luogo dell'incidente e ha aggiunto che l'equipaggio è riuscito a localizzare i resti perché la nave trasportava un faro di emergenza. Il relitto è stato individuato giovedì in un fitto bosco, non è stato ancora determinato quando i resti potrebbero essere rimossi.

Vento forte

Ora sono al vaglio le cause dell'incidente, ma si ipotizza possa essere stato causato dal maltempo: al momento dello schianto, infatti, sull'area dove volava il piccolo mezzo ea stata diramata l'allerta meteo per il forte vento con raffiche fino a 50 miglia all’ora. Rob Gibson, residente a Kingston, ha dichiarato in merito ai media locali: “Sono rimasto sorpreso dal fatto che qualcuno abbia persino volato la scorsa notte con la tempesta che stava arrivando”. L’uomo ha aggiunto di aver sentito gli elicotteri cercare l’aereo, ma di non aver udito l’incidente. Per i sette occupanti del velivolo non c'è stato nulla da fare: sono morti nell'impatto del piccolo mezzo al suolo. Non sono stati diramati ulteriori dettagli sull'identità delle vittime.
  

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.