Pamela: c’è un altro indagato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32

C'è un nuovo indagato per la morte di Pamela Mastropietro, la 18enne di Roma uccisa la settimana scorsa il cui cadavere dissezionato è stato rinvenuto dentro due trolley.

Innocent Oseghale

Fino ad oggi, l’unica persona arrestata nell’ambito delle indagini era il 29enne nigeriano Innocent Oseghale, che ora si trova nel carcere di Ancona con l’accusa di vilipendio e occultamento di cadavere. Ma già dalle prime ore si era ipotizzato che Innocent non avesse fatto tutto da solo.

Le ultime ore di vita

Secondo la ricostruzione delle ultime ore di vita della giovane, la mattina del 30 gennaio, tre ore prima di morire, Pamela fu accompagnata da Oseghale, che vendeva solo hashish, allo Stadio dei Pini di Macerata per comprare da un altro spacciatore una dose di eroina. Infine, dopo aver acquistato nella farmacia di via Spalato la siringa, la giovane salì in casa di Oseghale, andando incontro al suo destino atroce.

Il secondo indagato

Il nuovo indagato serebbe proprio il secondo spacciatore, quello che le ha venduto la dose di eroina. Si tratta di un amico di Oseghale, anche lui pusher di origine nigeriana. Le sue iniziali – riporta il Corriere della Sera – sono L.D. e per ora sembra sia accusato solo di concorso in spaccio di droga.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.