VENERDÌ 23 SETTEMBRE 2016, 17:27, IN TERRIS

OMICIDIO CHIARA POGGI: CONDANNATO L'EX MARESCIALLO CHE INDAGO' SUL CASO

Francesco Marchetti dovrà scontare una pena di 2 anni e mezzo per falsa testimonianza

EDITH DRISCOLL
OMICIDIO CHIARA POGGI: CONDANNATO L'EX MARESCIALLO CHE INDAGO' SUL CASO
OMICIDIO CHIARA POGGI: CONDANNATO L'EX MARESCIALLO CHE INDAGO' SUL CASO
Dovrà scontare due anni e mezzo di reclusione e pagare i danni alla famiglia di Chiara Poggi, con una provvisionale di 10 mila euro. E' la condanna per falsa testimonianza che è stata inflitta all'ex maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, Francesco Marchetto, oggi in pensione ma che nel 2007 comandava la stazione di Garlasco, all'epoca dell'omicidio di Chiara Poggi. Per la morte della ragazza, lo scorso 12 dicembre è stato condannato a 16 anni di reclusione il fidanzato della vittima, Alberto Stasi.

Secondo l'accusa, l'allora maresciallo dei Carabinieri aveva testimoniato il falso nel processo di primo grado davanti al giudice delle udienze preliminari di Vigevano, Stefano Vitelli. L'accusa ritiene che Marchetto abbia mentito sulle ragioni per le quali non venne sequestrata la bicicletta nera da donna in possesso degli Stasi, fatto che influenzò l'esito del processo. La sentenza contro l'ex maresciallo Marchetto è stata letta dal giudice monocratico del Tribunale di Pavia, Daniela Garlaschelli.

Secondo i giudici anche per questo motivo Stasi avrebbe incassato una doppia assoluzione, cancellata poi dalla Corte di Cassazione che ordinò un processo bis, alla fine del quale Alberto Stasi, venne condannato a scontare in carcere una pena di 16 anni. L'ex studente bocconiano qualche giorno fa ha chiesto ed ottenuto, per la prima volta da quando è in carcere, la liberazione anticipata di 45 giorni. L'istanza può essere presentata da ogni detenuto che sta espiando una condanna passata in giudicato e può essere chiesta per ogni semestre di pensa scontata, qualora non ci siano rilievi disciplinari.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Domenica Rita Adriana Bertè (Mimì) alias Mia Martini
TRIBUTO

Mantova ricorda Mia Martini: quest'anno avrebbe compiuto 70 anni

La direzione artistica è affidata a Mimmo Cavallo
Il pianeta gassoso Giove
SISTEMA SOLARE

L'acqua terrestre viene da Giove

Ridimensionata la teoria secondo la quale proverrebbe da asteroidi e comete
L'on. Franceschini all'inaugurazione di
MOSTRA

Napoli: al via "Pompei@Madre. Materia Archeologica"

Franceschini: "Inaugurata la mostra più importante dell'anno in Italia"
CAMORRA

Napoli, blitz contro clan Lo Russo: 43 arresti

Sono accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso
Matteo Renzi e Giuliano Pisapia
PD AL LAVORO

Renzi snobba gli attacchi e cerca l'asse con Pisapia

Il segretario detta la linea della "tranquillità". Fassino e Martina a colloquio con l'ex sindaco

Dov'è la parità?

Da una indagine dei bancari della CISL, risulta che nonostante negli istituti di credito italiani il numero dei...