OMICIDIO BALTIMORA, 6 AGENTI INCRIMINATI E UN NUOVO CADAVERE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Il procuratore del Maryland, Marylin Mosby, ipotizzando 6 incriminazioni di carattere penale, ha annunciato che per quanto riguarda la morte di Freddie Gray si tratta di omicidio. Il giovane 25enne afroamericano è infatti morto per una ferita alla colonna vertebrale una settimana dopo essere stato arrestato dalla polizia, lo scorso 12 aprile. L’emittente locale Abc7 News, citando alcune fonti delle forze dell’ordine, ha riferito che l’inchiesta preliminare non ha trovato alcuna prova che il giovane si sia ferito autonomamente durante il suo arresto. L’autopsia sul corpo di Gray, mostrerebbe che il giovane è deceduto a causa di una frattura al collo, provocata da un forte impatto contro un bullone posizionato in fondo al furgone della polizia in cui veniva trasportato, ha riportato ancora Abc7 News. Per la procuratrice gli agenti accusati non hanno fornito a Gray l’assistenza medica necessaria, nonostante lui l’abbia ripetutamente richiesta.

Nella terza notte consecutiva di coprifuoco, le strade della città hanno visto soprattutto la presenza dei media, tuttavia la polizia di Baltimora sta ora indagando anche sulla morte di un uomo il cui corpo è stato trovato nella cabina di un autoarticolato parcheggiato, senza rimorchio, a pochi metri dalle proteste per la morte di Freddie Gray. Il portavoce della polizia, Jarron Jackson, ha riferito che gli inquirenti non ritengono ci sia un legame. Un altro uomo è stato arrestato dopo essersi avvicinato alle linee della polizia e urlato contro gli agenti per diversi minuti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.