MARTEDÌ 07 APRILE 2015, 000:43, IN TERRIS

NEONATO ABBANDONATO SUL CIGLIO DELLA STRADA. SI CERCA LA MADRE

Trovato per caso da una75enne. Ora il piccolo, che sta bene, sarà adottato

EDITH DRISCOLL
NEONATO ABBANDONATO SUL CIGLIO DELLA STRADA. SI CERCA LA MADRE
NEONATO ABBANDONATO SUL CIGLIO DELLA STRADA. SI CERCA LA MADRE
La fortuna, il fato, il destino... Ma forse sarebbe più giusto chiamarlo la Provvidenza ha fatto sì che Giuseppina, 75 anni, abbia deciso di fare una passeggiata dopo pranzo tra gli orti. Arrivata sul marciapiede di via Prealpi, ultimo tratto d’asfalto che delimita la cintura di verde nei pressi di un campo a Cormano, nel Milanese, qualcosa ha attirato la sua attenzione. “Pensavo fosse un bambolotto dopo un attimo sento piangere e le gambe mi tremano”. La donna si è avvicinata e senza perdere tempo ha chiesto aiuto al marito al cellulare e lui, mentre la raggiungeva, ha telefonato al 112. Sul posto sono accorse subito un’ambulanza del 118 e una pattuglia dei carabinieri di Sesto San Giovanni. Lei non ha osato toccare il bambino. Ha aspettato che fosse il personale medico a prenderlo.

Il piccolo è stato trasportato all’ospedale Niguarda di Milano, dove è arrivato in buone condizioni anche se infreddolito dato che chi lo ha abbandonato lo aveva vestito solo di un pagliaccetto di cotone. I medici del reparto di Neonatologia dove è stato ricoverato, ritengono che probabilmente sia stato partorito in casa, circa una settimana fa. La carnagione olivastra del piccolo fa pensare che possa avere origine straniera, ma è presto per le certezze. Ora si cerca la madre, ma sulla sua identità è ancora mistero fitto. Rischia una denuncia per abbandono di minore.

I militari non pensano che lei (o chi per lei ha abbandonato il piccolo) volesse eliminarlo. La posizione in cui è stato abbandonato, proprio a bordo strada, fa immaginare che il piccolo sia stato portato lì a bordo di un veicolo che ha successivamente accostato vicino al marciapiede in modo che chi lo aveva in braccio potesse aprire la portiera e adagiarlo sull'asfalto in un punto dove era visibile e poteva esser salvato. Così è stato. Ora il destino del bimbo è nelle mani dei giudici del Tribunale dei Minori che attiveranno le procedure per l'affidamento e successivamente per l'eventuale adozione da parte di una nuova famiglia.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"