GIOVEDÌ 23 APRILE 2015, 009:43, IN TERRIS

NAPOLI, CONIUGI UCCISI E GETTATI IN UNA SCARPATA: UN FERMO

Si tratterebbe di un conoscente della coppia

AUTORE OSPITE
NAPOLI, CONIUGI UCCISI E GETTATI IN UNA SCARPATA: UN FERMO
NAPOLI, CONIUGI UCCISI E GETTATI IN UNA SCARPATA: UN FERMO
La polizia di Giugliano (Napoli) ha fermato nella notte una persona per l'omicidio di Luigi Simeone e Immacolata Assisi, la coppia di coniugi trovata in una scarpata, entrambi uccisi con dei colpi di pistola, alla periferia della cittadina situata a nord di Napoli. La persona fermata sarebbe un conoscente delle due vittime. A coordinare le indagini è stata la procura della Repubblica di Napoli nord e a condurle sono stati gli agenti del Commissariato di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino.

I corpi dei due coniugi erano stati trovati la scorsa domenica, dietro segnalazione anonima. Poco distante gli agenti avevano trovato il taxi dell'uomo, con il quale si presume che siano arrivati sul luogo, all'interno del quale - sui sedili - sono state trovate tracce di sangue.

Nei pressi del taxi, di proprietà di Simeone e titolare di licenze, gli agenti hanno trovato sette bossoli calibro 7.65, però non c'era nessuna traccia della pistola. Alle ricerca ha preso parte anche l'Esercito, in quanto la zona è conosciuta bene dai militari, impegnati nell'area con l'operazione Terra dei Fuochi.

La coppia, originaria di Napoli, si era trasferita in una palazzina di tre piani a Melito, comune non molto distante da Giugliano in Campania. Non avevano figli, ma i conoscenti li descrivono come delle persone molto tranquille.

Inoltre nella giornata di ieri si è svolto l'esame autoptico che permetterà di accertare se effettivamente si è trattato di duplice omicidio, ipotesi maggiormente accreditata dagli inquirenti, o di omicidio-suicidio, per il quale però non è stata trovata - accanto ai cadaveri - l'arma.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani