GIOVEDÌ 08 FEBBRAIO 2018, 16:24, IN TERRIS


TENSIONI POLITICHE

Minacce e aggressioni contro la Lega

A Roma blitz a un gazebo, ad Umbertide affisso lo scriscione "Occhio Salvini, stavolta spariamo noi"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Striscione contro Salvini a Umbertide
Striscione contro Salvini a Umbertide
I

l clima continua ad essere carico di tensione in Italia, dopo i fatti di Macerata. Due episodi di intolleranza, minacce e aggressioni sono stati registrati soltanto nelle ultime ore ai danni di esponenti della Lega.

Ieri notte su un cavalcavia nei pressi di Umbertide (PG), è stato affisso uno striscione con l'inquietante scritta "Occhio Salvini, stavolta spariamo noi". Il leader del Carroccio ha visitato il centro umbro oggi, dando il proprio sostegno ai militanti che si stanno battendo contro la costruzione di un centro islamico. Durante la permanenza a Umbertide, Salvini ha detto: "Che l'Islam rappresenti un rischio è evidente, se la dichiarazione islamica dei diritti dell'uomo prevede che la giustizia islamica prevalga sulla giustizia nazionale per me è un problema".

Intanto a Roma, a piazza Bologna, sotto a un gazebo leghista sono volati insulti e minacce. Lo denuncia il candidato della Lega alla Regione Lazio, Andrea Liburdi. “Il nostro gazebo ha subito un’aggressione da parte di un gruppo composto da quattro donne vicine a gruppi di estrema sinistra”, si legge in una nota diffusa dal candidato. “Il gruppo - prosegue la missiva - si è avvicinato con fare minaccioso, insultando i volontari presenti”. “Violenti, assassini, razzisti e fascisti” ma anche accuse di presunta connivenza con l’attentare di Macerata.

Come spiega Liburdi a IlGiornale.it, "per fortuna abbiamo mantenuto i nervi saldi e non abbiamo raccolto le loro provocazioni, ma sono molto preoccupato per il clima politico che si è creato dopo la sparatoria di Macerata”. "Tali intimidazioni non ci spaventano - ha aggiunto il candidato del Carroccio -, continueremo diritti per la nostra strada con la speranza di governare questo Paese”.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Fiorentina-Napoli 3-4. L'esultanza degli Azzurri
SERIE A

Show e polemiche al Franchi, il Napoli fa il pieno

Gli azzurri replicano alla Juve e si impongono 4-3 sulla Fiorentina, furiosa per un penalty assegnato a Mertens
Cristiano Ronaldo
CAMPIONATO DI CALCIO

Riparte la Seria A con Parma-Juventus

Da quest'anno regole più severe sui falli di mano e cartellini per gli allenatori
Protesta dei navigator in Campania
REDDITO DI CITTADINANZA

Sciopero della fame dei navigator

In Campania braccio di ferro tra i vincitori del concorso e il governatore
Aula scolastica
ISTRUZIONE

In classe per diventare buoni cittadini

Il 5 settembre l’educazione civica torna ad essere materia obbligatoria. Cosa cambia per la scuola
Scontri a Hong Kong
ASIA

Guerriglia urbana a Hong Kong: 1 ferito

Nuovo lancio di molotov e cariche della polizia sui manifestanti
Religioni per la pace
ECUMENISMO

Sostenere la campagna per l’abolizione delle armi nucleari

La dichiarazione finale della X Assemblea mondiale delle religioni per la pace di Lindau
Vescovato di Avellino
CAMPANIA

Avellino, bomba al vescovato: 3 feriti

Fermato un uomo: Nelson Lamberti, 49 anni, salernitano ma residente a Forino
Il vescovo Pompili durante la celebrazione ad Amatrice
COMMEMORAZIONE TERREMOTO 2016

Mons. Pompili: "Senza un progetto non si va da nessuna parte"

L'omelia del Vescovo di Rieti ad Amatrice nella messa per il terzo anno dal sisma del Centro Italia