Milano, picchiano un clochard e un ragazzo che lo difendeva: arrestati 3 ventenni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:09

Un fatto davvero riprovevole quello accaduto nella Stazione centrale di Milano: tre ragazzi italiani, di età compresa fra i 18 e i 20 anni, hanno aggredito un clochard che si aggirava all’interno dello scalo ferroviario, iniziando a percuoterlo con violenza utilizzando la sua stessa stampella. Una barbarie andata avanti per alcuni minuti finché, un gruppo di coetanei veneti (originari del vicentino), in stazione per far ritorno a casa dopo aver assistito al concerto dei Red Hot Chili Peppers, non si è avvicinato al gruppetto intimandogli di smetterla. I tre, per tutta risposta, hanno rivolto le loro attenzioni verso i nuovi arrivati, aggredendoli e provocando a uno di loro una ferita alla mano.

L’arresto

Datisi alla fuga, i tre hanno tentato poi di rapinare un altro giovane, originario di Livorno, cercando vanamente, dopo un breve litigio, di sottrargli il cellulare. L’episodio è avvenuto nella vicina Via Galvani. I ragazzi assaliti in stazione, nel frattempo, avevano già allertato i Carabinieri e fornito ai militari le descrizioni dei loro aggressori, individuati poco dopo e immediatamente identificati. Si tratta di giovani originari della provincia di Varese (Saronno, Cesate e Rovello Porro): due di loro, inoltre, erano già stati in precedenza coinvolti, sempre nel varesotto, in un’operazione delle Forze dell’ordine in merito ad alcune rapine sui treni. I Carabinieri sono riusciti a rintracciare in breve tempo il gruppo in quanto già presenti nella zona della stazione, dove erano intervenuti per sedare una rissa fra immigrati in Piazza Duca d’Aosta.

Le accuse

Gli episodi si sono verificati nella notte fra il 21 e il 22 luglio: i tre ventenni si trovano ora in stato di arresto a Milano con l’accusa di lesioni aggravate, nei confronti del clochard picchiato con la stampella e anche del ragazzo veneto, ferito dopo essere intervenuto in sua difesa. La lesione rimediata alla mano dal ragazzo è stata giudicata guaribile con una prognosi di 25 giorni. I giovani saranno inoltre chiamati a rispondere di tentata rapina.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.