MARTEDÌ 19 MAGGIO 2015, 12:26, IN TERRIS

MESSICO, TORTURANO E LAPIDANO UN BAMBINO: VOLEVANO INSCENARE UN RAPIMENTO

La procura ora sta cercando se i cinque aguzzini , tra gli 11 e 15 anni, credevano di giocare o volevano uccidere il piccolo

AUTORE OSPITE
MESSICO, TORTURANO E LAPIDANO UN BAMBINO: VOLEVANO INSCENARE UN RAPIMENTO
MESSICO, TORTURANO E LAPIDANO UN BAMBINO: VOLEVANO INSCENARE UN RAPIMENTO
Sembra che ormai in alcune zone del Messico il regno incontrastato dei Narcotrafficanti ha abituato i cittadini all’orrore che è quotidiano. Questa forse potrebbe essere la spiegazione per il terribile omicidio di un bambino di soli sei anni, torturato, lapidato, accoltellato e sepolto da 5 altri ragazzini tra gli 11 e i 15 anni. Teatro dell’omicidio è un sobborgo di Ciudad Juarez, capitale dello Stato di Chiuahua. I resti del piccolo sono stati trovati dopo che la polizia ha interrogato i baby-killer: due ragazze tredicenni e tre maschi, il più piccolo di 11 anni , uno di 12 e uno di 15. I carnefici erano tutti vicini di casa della vittima: hanno legato il piccolo alle mani e ai piedi, prima di colpirlo e sotterrarlo nel corso di quello che per la gang era semplicemente un gioco, cioè la simulazione di “un rapimento”.

La procura locale, ha precisato che il corpo del bambino, Christopher Marquez, è stato trovato vicino a un ruscello in un quartiere della città, al termine di una attenta ricerca nell’area da parte delle forze della sicurezza dopo la scomparsa del piccolo. I cinque hanno confessato l’omicidio, raccontando che avevano invitato Christopher a “giovane e raccogliere della legna” vicino al ruscello.

La procura ora sta cercando di capire se i ragazzini credevano veramente di giocare o se volevano in realtà uccidere il bambino, seppellito con la faccia rivolta verso il basso in una fossa che i cinque avevano scavato poco prima. Una delle ragazze ha poi accoltellato il corpo del piccolo, che è quindi stato coperto con i resti di un animale morto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...
Una frazione di gioco di Juventus-Inter
CALCIO | SERIE A

Juve-Inter a reti bianche: Spalletti è ancora primo

I bianconeri giocano meglio ma non sfondano: 0-0. Il Napoli può tornare davanti