Maxi truffa su auto di lusso: 835 persone raggirate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:52

Truffa per più di ottocento pesone in tutta Italia e decine di indagati. Un'evasione fiscale milionaria, immatricolazioni fraudolente nel commercio on-line di auto di lusso e 835 persone truffate in 18 regioni: sono i numeri dell'operazione “Cars lifting” condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone e dalla Polizia Stradale di Udine. Nelle scorse ore sono stati eseguiti arresti e ingenti sequestri di immobili e valori in tutt'Italia. Decine sono gli indagati.

Il precedente

Le truffe on line di compravendita di auto di lusso non sono infrequenti. L'ultimo caso è stato scoperto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Genova quando lo scorso febbraio hanno smantellato un sodalizio criminale attivo tra Italia e Germania, dedito alla commissione di truffe di autovetture di pregio di rilevante valore patrimoniale. Il gruppo criminale individuava tramite le piattaforme online di vendita di autovetture veicoli di grossa cilindrata e marchi di lusso utilizzando quale modalità di pagamento l’assegno circolare postale, ma contraffatto da un altro soggetto, il “falsario”, dotato di apparecchiature e competenze informatiche, nonché di format di assegni postali in bianco. Il gruppo criminale era inoltre in grado di aggirare i normali canali di verifica degli assegni attraverso la creazione fittizia di uffici postali. Dodici le responsabilità accertate del soldalizio nella truffa di vetture di lusso.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.