Mastella chiude il ponte di Morandi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02

L'allarme scattato in Italia sulla tenuta delle infrastrutture dopo il crollo di Genova porta alle prime conseguenze altrove. Il sindaco di Benevento, l'ex ministro Clemente Mastella, ha firmato oggi un'ordinanza provvisoria per chiudere al traffico il ponte di San Nicola. La struttura è stata realizzata nel 1955 da Riccardo Morandi, lo stesso ingegnere del viadotto collassato nel capoluogo ligure. “So che ci saranno dei disagi per i cittadini – ha detto il primo cittadino – ma è anche vero che è meglio avere disagi che disgrazie, come avvenuto con il crollo del ponte a Genova”.

I lavori

Nella giornata di ieri era stata istituita una commissione tecnica per fare accertamenti sulla tenuta del ponte. Inizialmente si era parlato di una chiusura momentanea al traffico di mezzi pesanti. Oggi è arrivata però la decisione di uno stop totale al passaggio di veicoli sul ponte. La struttura ha in comune il progettista con quella crollata a Genova ma si differenzia per l'assenza di tiranti. Due anni fa erano stati effettuati dei lavori di consolidamento sul ponte della città sannita e recentemente è stato operato un intervento di riqualificazione per quanto riguarda il canale che passa sotto il viadotto. 

L'ordinanza

L'annuncio dell'ordinanza è stato dato oggi da Mastella tramite il suo profilo ufficiale su Facebook. Sul post si legge: “A seguito della relazione del capo dell’ufficio tecnico, Ing. Perlingieri, per motivi precauzionali dò indicazione di chiudere il ponte San Nicola, in attesa che la commissione di esperti delle Università di Benevento e Napoli e l'Anas, che collaborerà con i suoi tecnici per un’intesa con il presidente Armani, che ringrazio, ci darà il responso definitivo. Ci saranno dei problemi di traffico e dei sacrifici e me ne dispiace. Ma la sicurezza dei cittadini, di Benevento e non, è per me e la mia amministrazione un bene primario ed intangibile con qualsiasi altra ragione.”

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.