Massacrano un coetaneo e filmano il pestaggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13

Nuovo episodio di violenza lungo le spiagge adriatiche. L'ultimo salito alle cronache è avvenuto nella notte tra il 15 e il 16 luglio scorsi – ma la notizia è stata data solo ogggi – su una spiaggia di Lignano Sabbiadoro, rinomata località turistica in provincia di Udine  insignita da 29 anni del prestigioso riconoscimento europeo “bandiera blu”.

Due minorenni hanno massacrato un coetaneo per costringerlo a consegnare loro tutti i soldi e hanno ripreso la violenza postando poi il filmato sui social. La vittima è stata sottoposta a intervento chirurgico alla mandibola e giudicata guaribile in 30 giorni.

L'aggressione

E' stato proprio grazie al filmato scoperto in rete dalle forze dell'ordine che i due aggressori sono stati identificati dalla polizia  dopo oltre due mesi di complesse indagini. Studiando il video, infatti, gli investigatori della Squadra Mobile di Udine hanno individuato prima la vittima e successivamente gli aggressori, nonché la dinamica dei fatti, semplice nella sua crudeltà. La vittima era sulla spiaggia insieme ad alcuni amici dai quali si era momentaneamente allontanato. I due coetanei lo hanno notato e lo hanno aggredito a calci e pugni, rapinandolo di tutti i soldi che aveva con sé, circa 100 euro e filmando la scena, poi postata in rete. Da qui l'avvio delle indagini che hanno portato all'indentificare il branco.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.