MERCOLEDÌ 26 GIUGNO 2019, 09:34, IN TERRIS


NERA

Manduria, morte di Stano: altri nove arresti, otto minori

Dalle carte emerge anche un nuovo episodio nei confronti di un'altra persona con disturbi mentali

GIUSEPPE CHINA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Antonio Stano
Antonio Stano
C

ontinua a spron battuto l'inchiesta della Procura di Taranto sulla morte di Antonio Cosimo Stano, il 66enne con gravi problemi psichici morto lo scorso 23 aprile. L'autorità giudiziaria ha emesso altre nove ordinanze, che coinvolgono otto minori. Nei loro confronti pendono le accuse di reati di tortura, lesioni, danneggiamento e violazione di domicilio aggravati, tutti commessi secondo l'accusa in concorso. Per gli inquirenti la motivazione alla base delle ripetute aggressioni nei confronti di Stano continua ad essere la "noia" degli adolescenti coinvolti.


La ricsotruzione della vicenda

La drammatica storia del pensionato di Manduria è senza dubbio uno dei più eclatanti casi di cronaca degli ultimi anni. Stano era stato terrorizzato e già in precarie condizioni igieniche e di salute, aveva deciso di rinchiudersi (privandosi di cibo) perché ripetutamente vittima di "incursioni" da parte di un gruppo di giovani che lo sottoponevano a vessazioni, percosse, angherie ed aggressioni. Fino alla morte avvenunta in ospedale lo scorso 23 aprile. Tra le novità dell'inchiesta anche un altro grave episodio contestato, anche questo del primo aprile scorso ai danni di un altro uomo 53enne affetto da insufficienza mentale grave. Il branco, come detto, a giudizio dei magistrati avrebbe deciso di agire per "puro passatempo", a base di calci e pugni fino a provocargli l'avulsione dei denti incisivi. Dunque le nuove ordinanze si aggiungono a quelle di maggio che hanno portato in carcere otto persone. 


Il silenzio della comunità  

Fin dalle prime battute dell'indagine i media e non solo hanno messo in luce il contesto di omertà e indifferenza legato alla morte di Antonio Stano. Tra i primi a denunciare questa situazione è stato proprio il Procuratore della Repubblica di Taranto Carlo Maria Capristo, seguito immediatamente dal prefetto Vittorio Saladino che ha definito il silenzio della comunità "assordante". Così come il sacerdote della Comunità Papa Giovanni XXIII, don Aldo Buonaiuto.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Una foto di Mattia Torre sui social network
CULTURA

Addio allo sceneggiatore Mattia Torre

Famoso per aver scritto la serie tv di culto “Boris”, era malato da tempo
Un'immagine del Santuario di Lourdes
PELLEGRINAGGI

La diocesi del Papa in viaggio verso Maria

Pellegrinaggio mariano a Lourdes dal 26 al 29 agosto organizzato dal Vicariato
GRECIA

Terremoto in Grecia, paura ad Atene

Il sisma, di magnitudo 5.3, ha bloccato molti in ascensore
Per il 91% degli italiani, le recensioni di TripAdvisor sono attendibili
OCCHIO AL WEB

Recensione negativa per TripAdvisor

Il Consiglio di Stato ha multato la nota community di recensioni online
Bossoli
CAMORRA

Doppia "stesa" a Napoli: paura nella notte

Due bossoli davanti alla chiesa dove fu ucciso Genny Cesarano
PICCOLI SVANTAGGIATI

L'app per i bambini non udenti migliora la sua offerta

StorySign amplia i suoi contenuti a disposizione dei 32 milioni di minori privi di udito
NERA

Milano, 28enne morto in una piscina comunale

Sul caso indagano i Carabinieri, ipotesi aperte sul motivo del decesso
Luigi Di Maio
GOVERNO

Di Maio: "Escludo crisi, parliamo e andiamo avanti"

Così il vicepremier 5 stelle per allontanare le tensioni fra i due partiti alla guida dell'esecutivo
ALLERTA D'ESTATE

Vacanze e social: allarme furti

La denuncia shock di Skuola.net: "Più della metà si geolocalizza"
Dia
RAPPORTO

Dia: "Le operazioni finanziarie delle mafie sono al Nord"

Lʼallarme: "Dalla mafia nigeriana rischi di radicalizzazione islamica"
Ospedale Cardarelli di Napoli
NAPOLI

Furbetti del cartellino: 60 avvisi di garanzia al Cardarelli

Dipendenti dell'azienda ospedaliera si allontanavano in orario di lavoro
La cattedrale di Sarzana
LIGURIA

Sarzana, nuova mostra al Museo Diocesano

Rassegna culturale che ha come elemento centrale la misericordia