VENERDÌ 06 DICEMBRE 2019, 09:54, IN TERRIS

VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del nido

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Bimba in lacrime al nido
Bimba in lacrime al nido
N

uovo episodio di maltrattamenti su bambini a scuola. Una maestra di asilo nido di Coquio Trevisago (Varese) è stata sospesa dalla professione per sei mesi dal gip con l'accusa di aver maltrattato bimbi piccoli di età compresa tra pochi mesi e due anni. La donna, a quanto emerso da un'indagine dei carabinieri, offendeva i piccoli urlandogli frasi come "sei proprio un terrone". "Guardati, fai schifo" e, ancora, "piangi che così ti passa", sono altre frasi che la maestra era solita rivolgere ai piccoli alunni che in alcune occasioni avrebbe anche schiaffeggiati e lasciati da soli in preda a crisi pianto.


Rapporti sessuali

Ma non solo. Le telecamere installate dai carabinieri hanno filmato gli incontri tra la donna e il compagno, fatto entrare nella struttura di nascosto durante l'orario di lavoro. I due si appartavano in uno stanzino per consumare rapporti sessuali lascinado i bambini in classe da soli per diverso tempo. Le telecamere installate su disposizione del Pm di Varese hanno infatti ripreso l'uomo mentre entrava nel giardino d'infanzia e si chiudeva in una stanza, nascosta ai bambini, con la donna. A far scattare le indagini, come spesso accade in questi tristi fatti di cronaca, sono stati i genitori di un bimbo, allarmati dal suo comportamento: la piccola vittima aveva infatti spesso incubi notturni e mostrava difficoltà relazionali. L'ultimo caso di maltrattamenti su bimbi è avvenuto solo il 3 dicembre scorso quando una maestra di asilo di Udine è stata denunciata e sospesa per maltrattamenti. L'operazione, condotta dal personale della Squadra Mobile della Polizia di Udine coordinato dalla Procura della Repubblica, è scattata lo scorso aprile grazie ad una segnalazione di alcuni genitori. Gli agenti della Mobile, oltre ad aver raccolto delle testimonianze hanno effettuato delle riprese video all'interno della struttura privata nelle quali si vedeva la donna che gridava i bambini fino a farli piangere, li maltrattava fisicamente strattonandoli, pizzicandoli, afferrandoli alle braccia in modo violento, spesso lasciandoli cadere su tappetoni in preda alle lacrime, incurante delle altezze o se battessero la schiena a terra. Atti tutti "bloccati" dalle telecamere e confermate dai testimoni e che hanno consentito al Gip di emettere nei confronti dell'educatrice un'ordinanza applicativa della misura interdittiva del divieto temporaneo all'esercizio dell'attività di maestra d'asilo per otto mesi. La donna dovrà anche rispondere dei reati di maltrattamento nei confronti di minori.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alluvioni in Brasile
MINAS GERAIS

Alluvioni in Brasile: 44 vittime, 17mila sfollati

Il presidente Jair Bolsonaro ha assicurato che il suo governo sta facendo "tutto il possibile"
Kobe Bryant
LA TRAGEDIA

Addio Kobe Bryant, leggenda del basket

Il fuoriclasse del parquet e star dell'Nba è morto in un incidente con il suo elicottero. A bordo sua figlia e altre 7...
Roma-Lazio 1-1. Dzeko sovrasta Strakosha e porta in vantaggio i giallorossi - Foto © Twitter
SERIE A

Roma, derby amaro: con la Lazio è solo 1-1

I giallorossi dominano e vanno avanti con Dzeko ma un errore di Pau Lopez regala il pari ad Acerbi
Poliziotti
ROMA

Poliziotto si suicida in casa: è il settimo da inizio anno

Libero Sindacato di Polizia (Lisipo): "Sempre più vittime. Necessario un pool di psicologi"
Mandela Forum
GIORNO DELLA MEMORIA

Al Mandela Forum per non dimenticare la Shoah

L'eredità ideale e spirituale dei sopravvissuti all'Olocausto per 7 mila studenti degli istituti toscani
Azienda di moda
CATEGORIE

Uno, nessuno, centomila talenti

Da nord a sud le iniziative di promozione dei settori e delle competenze made in Italy. Il ruolo della Camera di Commercio di...
Un frame del video
RAGAZZINE VIOLENTE

Casoria: Baby Gang al femminile picchia amichetta

Il video dell'aggressione di gruppo ha sollevato un caso ed è diventato virale
Capodanno cinese a Roma in una passata edizione
VIRUS CINA

Oms: "In Vietnam primo caso di contagio non importato"

Salito a 56 il bilancio delle vittime. Annullati festeggiamenti del Capodanno a Milano e Roma
Affluenza alle urne
REGIONALI

Affluenza in crescita alle urne

Rispetto all'ultima tornata, le elezioni richiamano al voto il doppio delle persone in Emilia-Romagna. Forte aumento anche in...
Il materiale sequestrato
TORINO

Clan favoriva l'immigrazione di islamici radicali

Il gruppo aveva come leader un tunisino 40enne, rimpatriato
Papa Francesco e Padre Gonzalo Aemilius
NOMINA IN VATICANO

Un prete di strada accanto a Francesco

Padre Gonzalo Aemilius, del clero di Montevideo, è il nuovo segretario personale del Papa
Papa Francesco all'Angelus
ANGELUS

"Fidiamoci della parola di Cristo che cambia il mondo e i cuori"

Nei saluti, il Papa ha ricordato l'anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau
Film Festival
CINEMA

Festival "Italia in the World": lunedì la presentazione

Promossa da Italiani nel mondo, la IV edizione è dedicata all'Australia
La scheda elettorale per le Regionali con i candidati dell'Emilia Romagna
GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Regionali in Emilia-Romagna e Calabria: 5 mln al voto

Scontro tra Bonaccini (Pd) e Borgonzoni (Lega) e, al Sud, tra Santelli (centro destra) e Callipo (Pd)
Il luogo del delitto
OMICIDIO AL NUOVO SALARIO

Roma, 43enne ucciso con colpi di pistola alla testa

Era in permesso premio. Gli investigatori ipotizzano una faida tra clan
ANIMALI

Sorpresa nelle acque del Salento

Sulla spiaggia di Frigole, in provincia di Lecce, la prova definitiva della presenza di un animale particolare