Mafia: maxi operazione di polizia e carabinieri a Foggia, decine di arresti

Si tratta della prosecuzione di una precedente operazione contro la criminalità mafiosa foggiana del 2018, denominata "Decima Azione"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23
operazione

Dalle prime ore della notte è in corso una maxi operazione anti-mafia nel cuore di Foggia. Convenzionalmente ha preso il nome di “Decimabis”, da parte della cosiddetta “Squadra Stato”. Centinaia di agenti della Polizia di Stato e di militari dell’Arma dei Carabinieri stanno eseguendo una misura cautelare emessa nei confronti di decine di soggetti. Questi sono affiliati e contigui all’organizzazione criminale di matrice mafiosa nota come società foggiana.

Estorsioni a danni di commercianti e imprenditori locali

Si tratta dell’operazione antimafia più importante eseguita nel capoluogo pugliese. Questa è diretta nei confronti delle tre batterie “Moretti/Pellegrino/Lanza” – “Sinesi/Francavilla” e “Trisciuoglio/Tolonese/Prencipe”. I gruppi sono operanti nel settore delle estorsioni ai danni dei commercianti ed imprenditori locali. Inoltre è la prosecuzione della precedente operazione contro la criminalità mafiosa foggiana del 2018. Questa era denominata “Decima Azione”. Colpita questa volta anche la cosiddetta “zona grigia” della città.

Un task force di investigatori per l’operazione anti-mafia

L’attività è svolta da una task force composta da investigatori della 1^ Divisione dello SCO, delle Squadre Mobili di Bari e di Foggia, nonché del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia. Arriva anche in risposta degli attentati consumatisi all’inizio dell’anno in città. É coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari e dalla Procura della Repubblica di Foggia. I dettagli dell’operazione, tuttora in atto, verranno forniti nel corso di una video-conferenza degli inquirenti con gli organi di informazione, fissata per le 10:30.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.