L'ex militare si arrende alla polizia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50

Si è conclusa senza vittime la presa di ostaggi a Lourdes, nel sud est della Francia, dove un uomo si è barricato all'interno di un appartamento con l'ex compagna e altre due persone. L'unica ad aver riportato ferite è la donna, che sarebbe stata raggiunta da un colpo di arma da fuoco all'anca, ma non sarebbe in pericolo di vita. Gli altri due ostaggi, illesi, sono i genitori della donna. 

Il blitz del Raid

Secondo quanto riportato dall'Ansa, l'uomo, un ex militare sulla cinquantina, si è arreso e non ha opposto resistenza, dopo aver sparato diversi colpi verso l'esterno con un fucile a pompa. Sul posto sono intervenute le forze d'intervento speciale della polizia francese (Raid). Stando alla segnalazione diramata dalla Prefettura degli Alti Pirenei (dove si trova la cittadina) sulla base di alcune testimonianze, la sparatoria sarebbe iniziata all'incirca alle 11 del mattino quando un uomo, armato e accompagnato da altre due persone, ha aperto il fuoco verso l'esterno della propria abitazione. 

Vicenda privata

Anche se in un primo momento si temeva che si potesse trattare di un attentato, si è appreso che si tratta di una vicenda privata, come segnalato dai media locali. La donna nel 2017 aveva denunciato l'uomo per violenze e maltrattamenti e minacce di morte. A lui, di conseguenza, era stato proibito di avvicinarsi alla casa della ex compagna. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.