La polizia britannica incrimina i due ultrà della Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:49

Saranno processati entro 28 giorni i due tifosi della Roma che sono detenuti nel carcere di Liverpool, in seguito agli scontri che si sono verificati prima della partita d'andata di semifinale della Champions. Durante i tafferugli scoppiati davanti all'Albert Pub, più o meno in corrispondenza della curva Kop dei tifosi del Liverpool, un tifoso irlandese di 53 anni, Sean Cox è rimasto ferito ed ha riportato un trauma cranico. Cox, è ricoverato nel centro neurologico di Walton, in coma e con gravi danni al cervello, secondo quanto riferito dai suoi familiari. 

Le accuse contro i due ultra

Nel frattempo, come comunicato dalla Bbc, i due ultra giallorossi, Filippo Lombardi e Daniele Sciusco, sono stati incriminati dalla polizia britannica. Per Lombardi, 20 anni, le ipotesi di reato sono aggressione e lesioni gravi, mentre a carico di Sciusco, 29 anni, ci sono accuse più generiche di disordini violenti. I due tifosi romanisti, che dovranno comparire davanti alla South Sefton Magistrates Courtes, in un primo momento erano stati arrestati con l'accusa di tentato omicidio ma, come il loro difensore, l'avvocato Lorenzo Contucci, ha dichiarato all'Adnkronos che l'accusa è caduta.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.