La Marina spara contro un barcone, ferito un 16enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10

Una nave della Guardia Costiera marocchina ha aperto il fuoco per bloccare un barcone che trasportava 60 migranti al largo di Gibilterra. A causa dei colpi esplosi, un ragazzino di 16 anni è rimasto ferito. La notizia è stata riportata dall'emittente televisiva marocchina 2M con un post su Twitter. L'emittente, che ha citato fonti di sicurezza, ha riportato che doveva trattarsi di “spari di avvertimento” e che il ferito è stato trasportato all'ospedale di Tangeri. 

A bordo del barcone, c'erano tutti migranti di nazionalità marocchina che si erano imbarcati tra Larache e Asilah, nll'oceano Atlantico per poi dirigersi verso lo Stretto di Gibilterra. Come riporta l'Agi, al momento non ci sono ancora informazioni certe sulla vicenda, molto simile a quella accaduta il 25 settembre scorso quando la Marina rela sparò contro un'altra imbarcazione e uccise una ragazza di 19 anni. 

Ennesimo naufragio nell'Egeo

Inoltre questa mattina, un barcone è naufragato nel mar Egeo: 4 persone sono morte e altre 30 risultano disperse. Il natane che viaggiava tra la costa di Smirne e le isole greche si è improvvisamento rovesciato. Una donna è stata tratta in salvo e ha riferito ai suoi soccorritori che sul barcone c'erano altre 30 persone. Le sue dichiarazioni hanno fatto scattare le ricerche dei dispersi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.