MERCOLEDÌ 09 GENNAIO 2019, 11:48, IN TERRIS


MALTEMPO

In Europa 13 morti in una settimana

Abbondanti nevicate, gelo e temperature estreme sono state registrate in buona parte del Vecchio Continente

ANGELA ROSSI
Maltempo
Maltempo
I

l maltempo in Europa miete vittime. Il bilancio parla di 13 morti sono nell'ultima settimana soprattutto in Svizzera, Austria e Germania. Centinaia di persone sono bloccate nelle regioni alpine, per il rischio valanghe, mentre forti venti hanno provocato ritardi e cancellazioni di voli. 


La situazione in Europa...

  • In Norvegia, a causa di una pesante nevicata, sono state sospese le ricerche di quattro sciatori - tre finlandesi e uno svedese - probabilmente sepolti da una valanga la scorsa settimana.
  • In Romania, le temperature hanno raggiunto i -24 gradi, e nella giornata dell'8 gennaio è stato ritrovato il corpo congelato di un 67enne , dopo che la moglie aveva denunciato la sua scomparsa, nella zona meridionale dei Carpazi.
  • In Austria, centinaia di persone sono bloccate in casa, a causa di strade impraticabili e interruzioni di corrente elettrica. Scuole chiuse in alcune regioni.
  • In Olanda, trasporti in tilt: la compagnia di bandiera Klm ha cancellato 159 voli da e verso l'Europa. Le dighe sono sorvegliati speciali a causa dei detriti in mare lasciati dai container di una nave mercantile, rimasta coinvolta in una tempesta.
  • Nevicate anche ad Atene e sulle isole elleniche, dove molte scuole sono state chiuse. 
  • E' allarme anche in Germania dove a causa delle abbondanti nevicate, continuano i problemi alla circolazione ferroviaria. La provincia di Miesbach ha diramato lo stato di emergenza.
  • Abbondanti nevicate hanno interessato nelle ultime ore anche la costa dalmata croata e il vicino Montenegro, creando forti disagi nei trasporti e servizi pubblici. In base a quanto riferito dai media, l'aeroporto di Podgorica, capitale del Montenegro, è stato chiuso al traffico aereo, a causa della spessa coltre di neve che ha ricoperto anche alcune delle isole della regione dalmata. Numerose scuole chiuse. 

... e in Italia

Per quanto riguarda la penisola italiana, un flusso di correnti fredde presente in quota determinerà nelle prossime ore un rafforzamento dei venti, con raffiche di burrasca su diverse regioni. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un allerta meteo che prevede venti forti occidentali con raffiche di burrasca su Sardegna, Sicilia e Calabria centro meridionale, in estensione a Piemonte, Emilia Romagna e Lombardia. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BOLOGNA

Smantellato cartello di agenzie funebri, 30 arresti

I militari stanno procedendo anche ad un sequestro preventivo di beni per circa 13 milioni di euro
L'esplosione
FRANCIA

Esplosione in un'università di Lione

La deflagrazione avrebbe coinvolto la biblioteca scientifica dell'ateneo
Intervento del card. Bassetti in Sala Zuccari del Senato
SENATO

Andreotti: "Ho combattuto la mafia con atti pubblici"

Presentato ieri il libro "I miei santi in paradiso". Card. Bassetti: "Si battè per collocare l'Italia...
Caporalato
LAVORO SFRUTTATO

Caporalato: nuovi arresti

A Latina stranieri impiegati in "condizioni disumane". Ieri operazione in Basilicata
Il germoglio di cotone coltivato sulla Luna dai cinesi

Il cotone sulla Luna

Nata una piantina di cotone sulla Luna, in una serra appositamente allestita da cinesi, in conseguenza di un programma...
Mark Zuckerberg
LA STRETTA

Spot elettorali: giro di vite di Facebook

Il colosso di Zuckerberg vuole evitare un nuovo Russiagate