SABATO 04 APRILE 2015, 18:05, IN TERRIS

IMOLA: SOSPETTATO DI TERRORISMO, ESPULSO UN MAROCCHINO

Il ministro Alfano: “sono arrivate a trenta i rimpatri dal dicembre dello scorso anno a oggi”

MILENA CASTIGLI
IMOLA: SOSPETTATO DI TERRORISMO, ESPULSO UN MAROCCHINO
IMOLA: SOSPETTATO DI TERRORISMO, ESPULSO UN MAROCCHINO
L’allarme terrorismo non risparmia il Bel Paese. È di poche ore fa l’annuncio del ministro dell'Interno Angelino Alfano in cui si dichiara che "Con un provvedimento di espulsione, è stato rimpatriato un marocchino di 41 anni, Khalid Smina, residente a Imola (Bologna), titolare di permesso di soggiorno”. L’uomo, - come emerso dagli accertamenti - aveva “aderito a una pratica integralista della religione con una vocazione al terrorismo”.

“Il marocchino - ha aggiunto Alfano - faceva parte della rete di Jarraya. Khalil detto “il colonnello", il tunisino arrestato nel 2008 dalla Digos di Bologna per associazione con finalità di terrorismo, recentemente scarcerato e rimpatriato”. “Grazie al lavoro capillare delle Forze di Polizia, impegnate sul fronte dell'antiterrorismo - ha concluso il ministro dell'Interno - sono arrivate così a trenta le espulsioni dal dicembre dello scorso anno a oggi”.

“Non è la prima volta che il territorio imolese viene coinvolto in un'indagine contro il terrorismo islamico, ennesimo segnale che non siamo immuni a questo pericolo” denuncia Daniele Marchetti, Consigliere Regionale Lega Nord per l’Emilia Romagna. “Sarebbe importante capire – prosegue il leghista - se il marocchino colpito dal provvedimento di espulsione frequentasse o meno il centro culturale islamico della città che non ha mai brillato per trasparenza. Vorremmo capire inoltre se Khalid, oggi espulso, abbia fatto proselitismo all'interno della comunità musulmana presente sul territorio”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...