SABATO 30 NOVEMBRE 2019, 17:14, IN TERRIS

OMICIDIO SACCHI

Il sospetto dei pm: un finanziatore dietro Anastasia e Princi

Secondo gli inquirenti, una terza persona avrebbe fornito ai due i 70 mila euro per l'acquisto dei 15 chili di droga

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Anastasia Kylemnyk - Foto © Ansa
Anastasia Kylemnyk - Foto © Ansa
C

ontinuano a ritmo serrato le indagini dei pm per diradare tutte le ombre che orbitano nel contesto in cui è stato ucciso Luca Sacchi, il 23 ottobre scorso a Roma, nella zona di Colli Albani. Gli inquirenti starebbero ipotizzando la figura di un "finanziatore", un terzo che avrebbe fornito ad Anastasia - la fidanzata del giovane assassinato, indagata - e a Giovanni Princi i 70 mila che la ragazza avrebbe avuto con sé nello zaino e che a sarebbero serviti per l'acquisto di 15 chili di droga. Un sospetto che i magistrati hanno riportato nella richiesta delle cinque misure cautelari emesse nella giornata di ieri nei confronti delle persone che, a vario titolo, sono sospettate di aver preso parte a una compravendita di stupefacenti. La richiesta della misura cautelare in carcere è stata destinata ai due ragazzi fermati alcuni giorni dopo l'omicidio, per i quali si ipotizzano i reati di omicidio pluriaggravato, rapina aggravata, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di un'arma comune da sparo, e anche a una terza persona, sospetta di essere colui che li ha armati.


Caccia al finanziatore

Secondo gli inquirenti, "da dove venisse, poi, il denaro, se raccolto dai giovani o proveniente da un finanziatore che li aveva assoldati (come più probabile), non si può affermare con certezza". Inoltre, hanno spiegato i pm parlando di uno degli indagati, Giovanni Princi, questi "non è alla prima esperienza" ma "è inserito stabilmente in contesti criminali: in passato - come riportato nella richiesta della Procura - aveva concluso altri acquisti sì da essere definibile cliente degli spacciatori indagati, preserva le sue relazioni criminali non offrendo alcun contributo alle indagini benché l'ucciso fosse un suo amico dai tempi del liceo". Obiettivo primario di chi indaga, sarà quindi appurare se dietro la consistente somma portata con sé da Anastasia vi fosse davvero un finanziatore, che ha messo a disposizione sua e di Princi il contante per portare a termine l'acquisto della droga. Nella giornata di ieri, intanto, l'abitazione della ragazza è stata perquisita, disponendo per lei l'obbligo di firma in caserma.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
La polizia circonda il furgone Ups dopo l'inseguimento
FLORIDA

La rapina finisce in tragedia: 4 morti a Miami

I banditi fermati dopo un lungo inseguimento: due "vittime collaterali" e una donna ferita alla testa
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"

Sondaggio che va, sondaggio che viene

Abbiamo sottolineato più volte che la politica ormai è scandita da sondaggi. Bene che vada settimanali....