GIOVEDÌ 14 MARZO 2019, 15:39, IN TERRIS


LIVORNO

Identificato il cadavere ripescato in mare vent'anni fa

Si tratta di un croato scomparso da Bol (in Dalmazia) quando aveva 34 anni

MILENA CASTIGLI
Zlatko Brajko
Zlatko Brajko
D

opo oltre 21 anni di mistero, ha finalmente un nome il cadavere ripescato in mare nel luglio del 1998 al largo dell'isola di Capraia, in provincia di Livorno. Si tratta di un croato, Zlatko Brajko, scomparso da Bol, città dell'isola di Brac sulla costa Dalmata. Nato il 12 maggio 1964, alto 1.85 cm, biondo, occhi azzurri, quando morì aveva 34 anni. In mancanza di identificazione, il corpo di quell'uomo recuperato in mare aperto venne anonimamente tumulato nel cimitero comunale di Livorno, dove è tuttora custodita la salma. 


Le ricerche 

L'identificazione è stata possibile grazie alla tenacia del commissario Ilario Sartori della Polmare di Livorno che, andato in pensione dal 2016, ha continuato a scavare per cercare indizi per chiudere il caso. E così l'ex poliziotto, mentre stava effettuando alcune ricerche on line, ha trovato le risposte che cercava individuando la foto di uno scomparso croato pubblicata su un sito in inglese precedentemente mai consultato perché aperto recentemente. Nell'appello internet si leggeva: "Nel 1998 Zlatko Brajko viveva sull'isola croata di Brac. A un certo punto, nel mese di luglio del 1998, lasciò la sua casa e andò all'estero. Da allora non si sa dove si trovi". Le ricerche effettuate oltre vent'anni fa furono infruttuose. Al tempo, l'indizio principale su cui si lavorò era la fede nuziale che indossava al dito con inciso il nome "Caterina", ma quella donna - presumibilmente la moglie - non fu mai trovata. Finalmente, dopo 21 anni di attesa, il suo definitivo riconoscimento. Grazie alla tenacia di un uomo. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo
Urna elettorale
REGIONALI

Basilicata al voto: tutto quello che c'è da sapere

In tre sfidano il centrosinistra, che governa ininterrottamente dal 1995
La nave in difficoltà
NORVEGIA

Nave da crociera in avaria al largo della costa

In corso l'evacuazione dei 1.300 passeggeri. Non ci sono i feriti
Ousseynou Sy
TERRORE BUS MILANO

Gip: "Sy deve restare in carcere"

Confermati anche gli altri reati di sequestro di persona, resistenza e incendio