MARTEDÌ 18 GIUGNO 2019, 12:52, IN TERRIS


PADOVA

Gli gridano "fascista" e lo aggrediscono in cinque

L'episodio la notte tra venerdì e sabato. Aggressori identificati: uno è militante di un centro sociale

FC
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Porta Portello, Padova - foto TgPadova.it
Porta Portello, Padova - foto TgPadova.it
L'

aggressione notturna avvenuta nel rione Trastevere, a Roma, qualche notte fa, non rappresenta un episodio unico nelle cronache di strada italiane. Il fatto che uno dei malcapitati avesse indosso una maglietta del Cinema America ha concesso alla vicenda un'ampia risonanza mediatica ed ha anche fornito l'assist a chi desiderava attaccare il governo. Altre vicende simili - risse di strada con feriti o spedizioni punitive verso gli avversari politici - non godono dello stesso spazio sui mezzi d'informazione.


L'aggressione a Padova

Ne dà dimostrazione che pochi cronisti si siano occupati di quanto successo la notte tra venerdì 14 e sabato 15 giugno vicino Porta Portello, a Padova: come riferisce il giornale locale PadovaOggi, un 34enne di origine veneziana sarebbe stato aggredito da cinque giovani e colpito da loro con calci e pugni. La vittima ha spiegato di non far parte di alcun gruppo politico legato alla destra, benché gli aggressori - sotto gli occhi di alcuni testimoni che sostavano in un bar nelle vicinanze - avrebbero urlato all'uomo più volte "Fascista" mentre lo picchiavano. Sul posto sono prontamente intervenute le volanti della polizia. E - su legge su PadovaOggi - nonostante la repentina fuga i cinque aggressori sono stati identificati dalla Digos: uno dei due giovani passati dalle parole ai fatti sarebbe un antagonista dell'ex centro sociale occupato Gramigna. Un'altra aggressione a sfondo politico nella città patavina si sarebbe consumata anche la sera del 25 aprile scorso, quando a finire nel mirino di un gruppo sarebbero stati due ragazzi, uno dei quali militante della Lega. A darne notizia - come riferisce sempre PadovaOggi - il senatore del Carroccio Andrea Ostellari.


Il precedente a Catania

Da Nord a Sud, la violenza contro esponenti individuati come di destra non conosce confini geografici. Nel marzo scorso a Catania è finito all'ospedale un ragazzo di 18 anni aggredito fuori la sua scuola da un gruppo di antagonisti. Il ragazzo farebbe parte di “Assalto studentesco”, la costola giovanile della comunità militante identitaria “Spazio Libero Cervantes”, da molti anni attiva nella città siciliana.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dispersione scolastica
RAPPORTO OXFAM

Cresce la dispersione scolastica

L'appello: "Il nuovo Governo investa nell’istruzione pubblica"
Italiani di seconda generazione
MIGRANTI

Istat: “I nuovi italiani sono oltre 1,3 milioni"

I bambini di seconda generazione costituiscono il 13% della popolazione minorenne
Il giornalista Angelo Paoluzi

È scomparso Angelo Paoluzi, firma del giornalismo italiano

Direttore di Avvenire, è noto il suo impegno per un'informazione cattolica
Migranti
MIGRANTI

Nuovi sbarchi a Lampedusa, hotspot in emergenza

Un centinaio di persone arriva direttamente in porto, il centro è sovraffollato. Altre 109 a bordo di Ocean Viking
Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
GOVERNO CONTE BIS

Decreto legge ambiente: sconti per chi rottama auto fino Euro4

Misure contro il consumo di plastica e per una mobilità sostenibile. Dal 2020 taglio 10% dei sussidi dannosi
OCSE

Crollano le richieste d'asilo in Italia: -58% nel 2018

Il dato nel rapporto annuale dell'Ocse "Migration Outlook". Lo scorso anno accolte oltre il 30% delle domande
La stazione Centrale di Milano
MILANO

Aggredisce militare e grida "Allah Akbar": "Volevo essere ucciso"

Espulso dalla Germania, non risulterebbero legami con il terrorismo. L'uomo, irregolare in Italia, è yemenita
Poligono di tiro

Quattro milioni di italiani armati

Cresce del 4% all'anno il numero di cittadini che hanno in casa un fucile o una pistola, quasi sempre per uso sportivo. Porto...
Delfino
ANIMALI

Non solo l'uomo: la resistenza agli antibiotici colpisce anche i delfini

Uno studio mette in luce i trend in linea con quelli dell'uomo.
Pirateria online
REATI ONLINE

Operazione europea contro le tv pirata: "spenta" Xtream Codes

Arrestato a Salonicco il fondatore e gestore della piattaforma. Solo in Italia gli utenti erano 5 milioni
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella - Foto © Wiki
LAVORO

500 mila imprese: cantiere per la Roma del prossimo decennio

Giornata di dibattiti al Tempio di Adriano con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella sul futuro della capitale
Simboli religiosi
DIALOGO INTERRELIGIOSO

"Liberiamoci dai fardelli della diffidenza che sfociano nell’odio"

L’arcivescovo di Matera-Irsina nel suo saluto alla delegazione interreligiosa di ebrei e musulmani