GIAPPONE, SI SUICIDA SUL “TRENO PROIETTILE”: DUE MORTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Tragedia in Gippone a bordo del treno ad alta velocità Shinkansen, dove un passeggero ha deciso di togliersi la vita dandosi fuoco all’interno del mezzo. L’incidente, secondo quanto riferito dalla polizia di Odawara, si è verificato a 70 chilometri a sud ovest di Tokyo. Purtroppo nell’incendio causato dal suicida, ha perso la vita anche un’altra passeggera del treno. Inoltre diverse persone sono rimate intossicate. Alcuni testimoni oculari hanno riferito che l’uomo si sarebbe cosparso di benzina prima di darsi fuoco.

Nonostante il corpo sia quasi del tutto carbonizzato, il presunto suicida sarebbe un uomo di 71 anni di Tokyo. Mentre la seconda vittima sarebbe una donna di 50 anni e sarebbe deceduta in seguito ad un attacco cardiaco causato da una forte esplosione. Sfortunatamente, nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi per lei non c’è stato nulla da fare.

Fortunatamente, la maggior parte dei passeggeri, circa un migliaio, è riuscita a mettersi in salvo senza subire ferite e senza rimanere intossicato, grazie alla fermata di emergenza effettuata dal conducente quando il fumo ha cominciato a propagarsi per il treno. L’ultimo bollettino del disastro parla di 13 feriti, di cui quattro in gravi condizioni. Tutti sono stati trasferiti nell’ospedale più vicino a titolo precauzionale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.