GERMANIA, PALESTRA DESTINATA AD ACCOGLIERE IMMIGRATI INCENDIATA NELLA NOTTE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

Una palestra destinata a centro di accoglienza per rifugiati è stata distrutta nella notte da un incendio, con tutta probabilità appiccato intenzionalmente. La palestra si trova in una scuola di Nauen, cittadina del Brandeburgo alle porte di Berlino. Fonti di polizia assicurano che non ci sono feriti.

“Se le indagini dovessero confermare che si tratta di un atto xenofobo, polizia e giustizia faranno quanto necessario per assicurare gli autori alla giustizia e avviare un procedimento penale”, ha detto il governatore di Brandeburgo, Dietmar Woidke. Il locale avrebbe dovuto essere operativo da inizio settembre per accogliere circa 130 persone. Nei giorni scorsi a Heidenau, un’altra cittadina tedesca vicino Dresda, si sono verificate violente manifestazioni di protesta da parte di gruppi xenofobi – definite “vergognose” dalla cancelliera Merkel – contro il previsto arrivo di un gruppo di profughi.

E proprio nella giornata di domani Angela Merkel si recherà in visita presso il centro per richiedenti asilo di Heidenau, nei pressi di Dresda, teatro nel corso del weekend di violente manifestazioni anti immigrati da parte di esponenti dell’estrema destra. L’ufficio della cancelliera tedesca ha annunciato che ad Heidenau incontrerà gli ospiti del centro, i volontari che prestano assistenze ed esponenti delle forze dell’ordine. La visita della cancelliera era stata chiesta a gran voce da Juergen Opitz, il sindaco della cittadina nell’est della Germania, dove a seguito degli scontri erano rimasti feriti oltre 30 agenti di polizia.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.