MERCOLEDÌ 10 AGOSTO 2016, 10:42, IN TERRIS

GERMANIA, LOTTA AL TERRORISMO: PERQUISIZIONI E ARRESTI IN NUMEROSE CITTA' DEL NORDRENO

L'ondata di perquisizioni arriva a poche ore dall'arresto di un rifugiato siriano di 24 anni fermato a Mutterstadt

REDAZIONE
GERMANIA, LOTTA AL TERRORISMO: PERQUISIZIONI E ARRESTI IN NUMEROSE CITTA' DEL NORDRENO
GERMANIA, LOTTA AL TERRORISMO: PERQUISIZIONI E ARRESTI IN NUMEROSE CITTA' DEL NORDRENO
Continua la lotta al terrorimo islamico in Germania. Questa mattina, dalle prime luci dell'alba, sono in corso numerose perquisizioni in diverse città tedesche, tra cui Duesseldorf, Duisburg e Dortmund, operazioni scattate contro sospetti legati all'estremismo islamico. Secondo quanto riferito dai media tedeschi, i controlli si sono concentrati su alcuni predicatori che reclutavano giovani fedeli per andare a combattere in Siria e in Iraq.

Secondo i media locali, proprio nella zona interessata dai blitz si sarebbero radicalizzati i due responsabili dell'attentato dello scorso aprile al sikh di Essen. Tra i luoghi coinvolti nelle operazioni di polizia, ci sarebbe anche un'agenzia turistica che, oltre ai viaggi turistici, avrebbe allestito nei suoi uffici una sala per lezioni islamiche.

L'ondata di perquisizioni arriva a poche ore dall'arresto di un rifugiato siriano di 24 anni fermato a Mutterstadt e accusaro di essere "militante dell'Isis di alto livello". Secondo le autorità tedesche, il giovane - nato a Damasco e arrivato in Germania all'inizio dell'anno - stava progettando un attentato in uno degli stadi che opsiteranno a breve la prima giornata della "seconda Bundesliga".

L'arresto del rifugiato siriano è stato visto da molti come un fallimento della politica di accoglienza della cancelliera Angela Merkel. Proprio nei giorni scorsi è stata diffusa la notizia che i due uomini - anche loro rifugiati - che hanno perpetrato attacchi in Baviera il mese scorso erano in stretto contatto con alcune cellule dello Stato Islamico.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luca Lecci
INFORTUNI SUL LAVORO

Diciannovenne stritolato dal tornio

L'incidente sotto gli occhi del padre. "Lamina": morte cerebrale per il quarto operaio
INPS

Nel 2017 cassa integrazione in calo del 39,3%

A novembre 209.325 domande di disoccupazione
Il sarcofago di Larthia Seianti. Firenze, Museo Archeologico Nazionale
FIRENZE

Gli Uffizi sosterranno il Museo Archeologico

La Galleria cederà il 2,5% degli incassi annui dei biglietti
L'operazione China Truck della Polizia di Stato
MAFIA

Sgominata banda che controllava il Made in China in Europa

Vasta operazione della Polizia di Stato in diverse province italiane. 33 arrestati
Il premier Paolo Gentiloni
PAOLO GENTILONI

"Non è tempo di scardinare i pilastri del sistema su fisco e pensioni"

Lo ha detto il premier intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
HOTEL RIGOPIANO

Mattarella: "Profonda ferita per il Paese intero"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione dell'anniversario della tragedia di Farindola
 Act-Clj0102-4915
TELESCOPIO HUBBLE

Ecco El Gordo: l'ammasso più grande dell'universo

Un gigante da 3 milioni di miliardi di masse solari
L'hotel Rigopiano distrutto dalla valanga
TRAGEDIA A RIGOPIANO

Quattro filoni d'inchiesta, nuove segnalazioni su telefonate

I parenti delle vittime saranno ricevuti il 22 gennaio da Mattarella e il 25 da Papa Francesco