MARTEDÌ 04 AGOSTO 2015, 13:20, IN TERRIS

GENOVA, AGGREDITO PERCHÉ CREDUTO GAY: UN UOMO IN FIN DI VITA

Tra gli indagati ci sarebbe l'autista del bus dove è avvenuta l'aggressione: "Ha assistito al pestaggio e non è inetrvenuto"

AUTORE OSPITE
GENOVA, AGGREDITO PERCHÉ CREDUTO GAY: UN UOMO IN FIN DI VITA
GENOVA, AGGREDITO PERCHÉ CREDUTO GAY: UN UOMO IN FIN DI VITA
E' bastata un'occhiata per far scattare il pestaggio. Vittima un quarantenne che salito al capolinea dell'autobus 1 di Genova e che alla furiosa domanda di una ragazza: "Gaby perchè guardi il mio fidanzato?", ha risposto di essere "sovrappensiero". Il gruppo però, almeno sei persone, cercava la rissa e si è avventata contro l'uomo che si trovava in compagnia di un amico. Nel branco anche due ragazze che non si sono risparmiate infierendo sul volto, sulle gambe e sulla schiena e usando anche delle catene.

Il quarantenne rientrato a casa ha raccontato tutto alla compagna, spiegando che li avevano colpiti perchè li credevano omosessuali. I danni dell'aggressione però erano ben più gravi di quanto si immaginasse e dopo una settimana un ematoma cerebrale lo ha ridotto in fin di vita. L'intervento chirurgico dei medici dovrebbe averlo salvato in extremis ma per ora Marco (nome di fantasia) ancora non risponde.

Sul caso è stata aperta un'inchiesta giudiziaria per tentato omicidio. Nel mirino della polizia è finito un gruppo di giovani che vivono in quartiere popolare di Genova, ma al momento nessuno ancora è stato identificato. L'unica denuncia è scattata per l'autista del bus, accusato di "favoreggiamento" in quanto nonostante abbia assistito alla scena, non è intervenuto né con una telefonata, né cercando soccorsi.

 

 

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"