Freddo e neve gelano il Nord Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

Freddo e gelo imperversano su tutto il Nord Europa. A Francoforte, il principale aeroporto tedesco, oltre 300 voli sono stati cancellati a causa della neve; in Gran Bretagna si è registrata la più pesante nevicata degli ultimi 4 anni. Tanti i disagi anche al traffico marino: a Calais i venti soffiano a 90-110 chilometri orari e proprio il vento ha dirottato la nave, il “Pride of Kent” della compagnia britannica P&O diretto a Dover, sugli scogli. A bordo, 316 persone fra cui 208 passeggeri. Intorno alla nave incagliata due rimorchiatori e una barca dei piloti del porto per rimettere a galla il traghetto. Anche l'Italia settentrionale è stretta nella morsa del freddo: neve e la pioggia ghiacciata stanno causando numerosi disagi soprattutto nelle regioni del centro-nord.

La grande nevicata di Londra

La Gran Bretagna si ritrova al centro di un'enorme bufera di neve. La tempesta Caroline, la più grande del 2017, sta causando disagi alle strade e ai viaggi aerei. Londra si è svegliata sotto una coltre bianca rendendo particolarmente suggestivi alcuni scorci. Sui social impazzano le foto della Cattedrale di St. Paul, tanto da far passare in secondo piano i tanti disagi alla circolazione. Nella Capitale, inoltre, i voli sono stati sospesi all'aeroporto di Birmingham per consentire la pulizia della pista, mentre l'autostrada M1 èstata chiusa nel Leicestershire a causa dei veicoli rimasti bloccati. I più felici sono sicuramente i bambini, che hanno trascorso questo fine settimana a giocare con slittini e pupazzi di neve per ore e ore. E c'è chi, nonostante il maltempo, non ha rinunciato alla corsetta domenicale. Fiocca anche il Galles: in poche ore una trentina di centimetri di neve è caduta in tutto la nazione. L'Irlanda del Nord non è stata risparmiata. Resta alta l'allerta meteo in Scozia, Galles, Irlanda del Nord e gran parte dell'Inghilterra occidentale: le temperature sono scese a -11 gradi, segnando così la notte piu' fredda del 2017.

#show_tweet#

Fiocca in Lombardia e Piemonte

Neve e disagi anche nelle regioni dell'Italia settentrionale. Dopo le code chilometriche di chi era stato a sciare o in gita per il ponte, con il traffico di rientro, il traffico si è congestionato per le prime nevicate che hanno interessato la Lombardia. Un'allerta generica è stata diramata anche se il meteo prevede pioggia, che dovrebbe diminuire i possibili disagi. Il Comune di Milano, dove è tornato a fioccare dopo due anni, ha messo in prontezza la Coc, ovvero la nuova sala operativa interforze situata in via Drago, allestita per Expo. Sulle strade, soprattutto in provincia, si segnalano più incidenti della norma, mentre la neve ha abbattuto in modo rilevante lo smog nelle città dove sono scesi i valori degli inquinanti. In Valle d'Aosta, in poche ore, si è accumulato oltre mezzo metro di neve. Il tutto ha complicato il rientro dal ponte dell'Immacolata, con forti rallentamenti sull'autostrada del Brennero e disagi in molte zone.

Freddo e gelo anche al Sud

Il gelo non risparmia il mezzogiorno. Di nuovo fermi i trasporti marittimi nel golfo di Napoli a causa del maltempo. Fermi tutti i collegamenti di linea da Napoli e da Sorrento per Capri, Ischia e Procida. Soltanto da Pozzuoli è riuscita a salpare la nave in direzione di Ischia. Verso Capri, che è nuovamente isolata, interrotti per le proibitive condizioni meteo-marine sia i collegamenti con i traghetti che con i mezzi veloci. Disagi per il maltempo anche in Sicilia. Inoltre, la compagnia di navigazione Siremar ha annullato le corse da Trapani per le Egadi e da Palermo per Ustica. E proprio nel capoluogo dell'Isola vi sono stati i primi interventi dei vigili del fuoco per i danni causati dalle raffiche di vento. 

L'allerta della Protezione Civile

Come riporta l'Ansa, la Protezione civile ha anche valutato per la giornata di oggi una allerta rossa per rischio idrogeologico sui bacini di levante in Liguria e su Valdarno inferiore, Versilia e Reno e su tutti i bacini del Serchio, Bisenzio e Ombrone in Toscana. Allerta arancione, invece, su bacini liguri centrali, sull'Emilia centro-occidentale e in Lombardia sulle aree alpine e prealpine centro-orientali. In vista di questi allarmi, le scuole resteranno chiuse oggi in Liguria da Portofino allo spezzino, in Piemonte a Ceva e Lesegno nel cuneese e in Toscana a Pistoia, a Livorno, a Collesalvetti, in molti Comuni delle provincie di Firenze e Lucca, in Versilia, in Lunigiana. In Toscana la popolazione residente è invitata a prestare particolare attenzione negli spostamenti in auto, e nei sottopassi stradali; chiuse anche tutte le piste ciclabili vicine ai fiumi.

Treno bloccato in Liguria: 400 persone al freddo

Nella giornata di domenica, un treno con 400 passeggeri a bordo è rimasto fermo per ore sull'Appennino ligure, sui Giovi alla stazione di Piano Orizzontale. A causa del gelo, si è bloccata la linea elettrica. Sul posto sono state inviate un'auto medica e un'ambulanza, oltre a squadre dei vigili del fuoco. Sono intervenuti anche i carabinieri. Trenitalia ha allertato la Protezione civile per rifocillare i passeggeri rimasti senza riscaldamento e al buio. I 400 passeggeri sono stati spostati nelle quattro carrozze, su sette, che sono alimentate e riscaldate. E' ripartito alle 20:50; il convoglio è stato agganciato a una locomotiva diesel di soccorso e ha fatto rotta verso Genova Piazza Principe, dove i viaggiatori, ha assicurato Trenitalia, hanno trovato assistenza. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.