Foggia, lite tra vicini finisce in tragedia: ucciso un 56enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:51

Una banale lite è finita in tragedia a Foggia dove Vincenzo Longo, 56 anni, è stato ucciso a colpi di pistola sotto il cavalcavia di via Bari. A sparare sarebbe stato Simone Russo, 53 anni. Il presunto omicida è stato portato in questura dove si sta procedendo al suo arresto.

Il delitto

Secondo le prime informazioni rilasciate dagli investigatori, sembrerebbe che tra la vittima e il presunto omicida ci fossero dei vecchi dissapori che si trascinavano da anni. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, sarebbe stato del fumo provocato dall’incendio di alcune sterpaglie negli spazi comuni tra le abitazioni della zona. Questo fatto, avrebbe scatenato l’ira omicida di Russo che avrebbe assassinato con diversi colpi di pistola Longo, a pochi metri dalla sua porta di casa. Sul luogo del delitto la polizia ha recuperato due bossoli. Sul posto sono intervenute diverse pattuglie della polizia, incaricata di seguire le indagini sull’omicidio, guardia di finanza e 118. La polizia ha fermato Simone Russo nella cui abitazione sono state trovate alcune armi, tra cui pistole e fucili, tutti legalmente detenuti e tutti sequestrati dagli agenti. In base a quanto riferito dalle forze dell’ordine, con questo delitto salgono a 13 gli omicidi dall’inizio dell’anno in provincia di Foggia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.