Firenze, 12enne muore colpita da meningite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:59

Si trovava in vacanza con i genitori in un campeggio sul litorale toscano quando ha iniziato ad accusare i primi malesseri, venendo immediatamente ricoverata presso l'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, senza che fosse stato possibile, purtroppo, fare niente per lei: è deceduta così una bambina tedesca di 12 anni, giunta in Italia con i genitori per le ferie estive ma colpita da una forma di meningite da meinngococco di tipo C che si è poi rivelata letale. La bambina era stata inizialmente visitata dai sanitari del pronto soccorso di Cecina, dove era stata portata dai genitori dopo i primi malori, per poi essere subito trasferita al Meyer, dove infine è deceduta.

La profilassi

Il campeggio nel quale la bimba stava soggiornando con i genitori è stato attenzionato dai sanitari, i quali hanno disposto il trattamento di profilassi per chiunque sia entrato in contatto con la bambina. A rendere noto il tutto è stata la Usl Toscana Nord Ovest spiegando che la ragazzina era con la famiglia in vacanza in un campeggio della costa e che giovedì ha accusato i malori. Secondo quanto appurato in una prima indagine, sembra che la ragazza non fosse vaccinata: “Sono davvero addolorata per la morte della bambina – ha detto l'assessore regionale salute Stefania Saccardi, che era venuta dalla Germania in vacanza qui in Toscana, a Donoratico. E voglio far giungere alla sua famiglia le mie condoglianze più sentite”. Sembra che la Asl abbia contattato anche un'altra famiglia tedesca che ha trascorso alcuni giorni di vacanza nello stesso campeggio e già tornata a casa.

I casi

Torna dunque a presentarsi l'incubo meningite, dopo un inverno nella norma. Proprio in Toscana, dal 2015, è stato avviato un massiccio programma di vaccinazione per il meningococco di tipo C, la cui conclusione è prevista nel 2009. Finora sono 7 i casi di meningite registrati in Toscana dall'inizio dell'anno, 4 di tipo B e 3 di tipo C.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.