SABATO 29 GIUGNO 2019, 14:46, IN TERRIS


SOCIETÀ MALATA

Emergenza infanticidi

L'ultimo episodio riguarda Iolanda, bambina di otto mesi

GIUSEPPE CHINA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
S

i tratta del settimo caso in sei mesi. Numeri sconcertanti. Che ci parlano di una piaga assai dolorosa, quella degli infanticidi. L'ultimi episodio in tal senso è avvenuto in Campania, per la precisione a Sant'Egidio del Monte Albino (Salerno). Entrambi i genitori, Giuseppe Passariello e Imma Monti, sono accusati di omicidio pluriaggravato e maltrattamenti.


La ricostruzione della vicenda

Stiamo parlando della drammatica storia di Iolanda, morta soffocata nella notte tra il 21 e il 22 giugno. L’ipotesi di un possibile decesso per soffocamento è stata negata da Passariello. Al giudice l'uomo ha spiegato che la figlia soffriva di un’afta, che le avrebbe gonfiato notevolmente le guance. Avrebbe anche spiegato di aver utilizzato ghiaccio per curare il gonfiore. Sono state riscontrate anche ustioni su mani e piedi. Passariello le ha motivate dicendo che la figlioletta si sarebbe ferita accidentalmente, vicino ad un fornelletto. Di tutt'altro avviso l'ipostesi investigativa. Tra le intercettazioni dell'autorità giudiziaria ne è emersa una molto rilevante. Si tratta di una captazione ambientale, dove passariello dice alla moglie: "Non apriamo bocca o andiamo in galera". Si fa riferimento anche ad un cuscino sul quale la signora chiede lumi al marito per capire se disfarsene o meno. Poi la madre della piccola afferma: "L'omicidio l'abbiamo fatto". E lui: "Non lo devi dire". 


Il contesto della tragedia

Gravano in particolare sul padre della piccola alcuni precedenti penali e seri problemi di tossicodipendenza. La mamma Imma, di Angri, moglie e madre insospettabile, senza macchie nel passato. Si erano trasferiti da un annetto e mezzo a Sant’Egidio del Monte Albino, dove vivevano con Jolanda ed il primogenito, Andrea, di 2 anni. Vivevano in grosse difficoltà economiche e litigavano spesso, soprattutto negli ultimi tempi. Infatti la famiglia era seguita da tempo dalle assistenti sociali. A loro la mamma di Jolanda si era rivolta più volte per chiedere un aiuto, per denunciare lo stato di precarietà in cui erano costretti a vivere. Nelle ultime settimane l’uomo era fuggito da una comunità di recupero. E proprio la droga è una parte rilevante in un altro recente caso: quello di un bambino, che nonostante la presenza della madre, avrebbe ingerito cocaina in un parco pubblico di Piacenza. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli
La corona di fiori gettata in acqua da Paa Francesco
MIGRANTI

Naufragio a Lampedusa, localizzati dodici corpi

Il barchino affondato la scorsa settimana è a 60 metri di profondità. Tra i corpi, anche un bimbo abbracciato alla...
Alcuni dei gesti più emblematici nella storia recente dello sport. In basso, lo stadio di Pyongyang vuoto
CASI STORICI

Sport e politica, un binomio complicato

Dal saluto militare turco alle proteste olimpiche, fino al match fantasma tra le Coree: gesti clamorosi che, nel bene o nel male,...
Don Oreste Benzi
FEDE

Don Benzi sulla strada della beatificazione

Si è chiuso il processo diocesano sul sacerdote Servo di Dio. La gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII:...