SABATO 01 LUGLIO 2017, 16:00, IN TERRIS

Emergenza incendi in Sicilia, Coldiretti: "Azioni di terrorismo"

Indignato ed esterrefatto dei roghi il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta

MILENA CASTIGLI
Emergenza incendi in Sicilia, Coldiretti:
Emergenza incendi in Sicilia, Coldiretti: "Azioni di terrorismo"
Gli incendi che stanno devastando la Sicilia hanno procurato - finora - danni per milioni di euro. Le fiamme altissime non si fermano, alimentate dalla alte temperature e dal forte vento. Gli interventi di spegnimento sono coordinati dall’unità di crisi istituita dalla Prefettura e vedono la partecipazione congiunta di diverse squadre di vigili fuoco, operai forestali e Protezione civile.

Emergenze rientrate


L’ultimo dei roghi ha interessato questa notte la zona di Chiaramonte Gulfi, paese di 8.000 abitanti in provincia di Ragusa, procurando notevoli danni alle aziende agricole della zona e all'habitat. L’incendio era divampato ieri mattina in una zona boschiva proprio nei pressi delle aziende danneggiate.

Rientrata l’emergenza incendi sulle colline tra Patti e Sant’Agata di Militello, nel Messinese. I vigili del fuoco, dopo la notte di lavoro, hanno spento in mattinata gli ultimi focolai, partiti da un’area per la raccolta di rifiuti vicino Patti. E' stata necessaria l’evacuazione di decine di abitazioni.

Crocetta: "Atti dolosi"


Si è detto indignato ed esterrefatto degli incendi il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta: "Non esistono parole per descrivere tale orrore praticato coi metodi di sempre: approfittare del vento di scirocco, nel tentativo di far passare atti spesso dolosi come autocombustioni. Non possiamo accettare con rassegnazione gli incendi dei boschi o delle saracinesche che prendono fuoco: malanni pluriennali che diventano piaghe di un’isola ferita, di cittadini assediati", ha scritto il presidente in una nota.

Coldiretti: "Azioni di terrorismo"


Per la Coldiretti i roghi nel ragusano e nel messinese sono "autentiche azioni di terrorismo che mettono in ginocchio un'intera regione massacrano le aziende, le colture, il paesaggio e danneggiano in modo irreparabile la biodiversità del territorio: un patrimonio devastato".

"Il conteggio è ancora sommario, ma il vero disastro riguarda l'assoluta mancanza di soluzioni - dice Francesco Ferreri, presidente di Coldiretti Sicilia - Qualcuno in questa Regione deve assumersi la responsabilità della tragedia degli incendi. Se ci sono piromani devono andare in galera, ma non è possibile che ogni anno si ripeta la stessa situazione".

"Le aziende agricole bruciate a Chiaramonte Gulfi - aggiunge il direttore Coldiretti Ragusa, Calogero Maria Fasulo - appartengono ad agricoltori che non hanno altre entrate. Anni di lavoro e sacrifici andati in fumo: un dramma per tante famiglie".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti