MERCOLEDÌ 27 APRILE 2016, 002:30, IN TERRIS

DIRITTI UMANI VIOLATI, OSLO RICORRERA' IN CONTRO LA SENTENZA SU BREIVIK

Il governo norvegese è stato accusato di ave violato i diritti umani del killer di Utoya

MANUELA PETRINI
DIRITTI UMANI VIOLATI, OSLO RICORRERA' IN CONTRO LA SENTENZA SU BREIVIK
DIRITTI UMANI VIOLATI, OSLO RICORRERA' IN CONTRO LA SENTENZA SU BREIVIK
"Ho chiesto all'ufficio del procuratore generale di appellarsi", ha detto il ministro della Giustizia Anders Anundsen, riferendosi alla sentenza del tribunale di Oslo che ha riconosciuto che in questi cinque anni di carcere i diritti umani di Anders Breivik sono stati violati. Per questo lo stato norvegese ha deciso di presentare un appello contro la sentenza del tribunale che ha si era espresso, solo pochi giorni fa, a favore dell'autore della strage di Utoya. Per il tribunale di Oslo, "il divieto di trattamenti inumani e degradanti rappresenta un valore fondamentale per una società democratica. E vale anche per il trattamento di terroristi e assassini", ha aggiunto condannando il governo norvegese a pagare anche le spese legali di Breivik, pari a oltre 40 mila dollari.

Breivik, 37 anni, fu arrestato in flagranza di reato, dopo aver ucciso 77 persone e ferendone oltre 300. L'uomo infatti è responsabile di due attentati che il 22 luglio 2011 sconvolsero la Norvegia. Nel primo attacco fece esplodere un'autobomba nel centro di Oslo, precisamente nel quartiere dove si trovano i palazzi del governo norvegese.

Nell'esplosione morirono 8 persone, mentre 209 rimasero ferite. Il secondo attacco si svolse sull'isola di Utoya, dove un uomo con "una strana uniforme", simile a quella della polizia aprì il fuoco in un campus dove era in corso un seminario organizzato dalla sezione giovanile del Partito Laburista Norvegese. Qui morirono 69 partecipanti al campus, mentre ne rimasero feriti 110.

Breivik il mese scorso aveva citato in giudizio il governo norvegese accusandolo di aver violato i suoi diritti umani sottoponendolo ad un regime di stretto isolamento, durante il quale è stato frequentemente perquisito e ammanettato. Oslo da parte sua ha da sempre respinto le accuse, affermando di aver trattato il detenuto con umanità, nonostante la gravità dei suoi crimini e che Breivik deve restare separato dagli altri detenuti per ragioni di sicurezza
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini