SABATO 02 MAGGIO 2015, 16:50, IN TERRIS

CROTONE: QUINDICENNE UCCISO A COLTELLATE DOPO UNA LITE AL BAR

Il responsabile del delitto è stato fermato poche ore dopo. Si era nascosto sotto una pila di materassi nell’abitazione estiva della madre

STEFANO CICCHINI
Una giovane vita spezzata senza un perché. E’ accaduto questa notte a Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, dove Maycol Catizone, 15 anni, è stato ucciso al termine di una lite scoppiata per futili motivi in un bar. Secondo i carabinieri autore del delitto è Carmine Pullano, di 31 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di sostanze stupefacenti. Maycol, raggiunto al torace e al fianco da due fendenti sferrati con un coltello, è morto durante il trasporto verso l’ospedale di Crotone. Feriti anche due suoi amici, di 23 e 20 anni, che non hanno riportato gravi conseguenze.

Subito dopo l’accoltellamento, i carabinieri hanno visionato le telecamere di sicurezza del bar in cui è avvenuto il misfatto riconoscendo Pullano, anche grazie all’ausilio di alcuni testimoni. A seguito delle ricerche lo hanno rintracciato e bloccato in un’abitazione attualmente disabitata ma usata solitamente dalla madre nel periodo estivo. I militari, dopo aver abbattuto la porta di ingresso, hanno notato la mano del ricercato spuntare da sotto una pila di materassi. “Non volevo ammazzare nessuno – avrebbe dichiarato – con quel coltellino non capisco come sia stato possibile”.

Gianluca Bruno, sindaco di Isola Capo Rizzuto, ha invitato la popolazione a mettersi insieme “per evitare che episodi del genere possano ripetersi in futuro”. “La degenerazione – ha poi affermato – sta nel fatto che si è perso il dialogo nelle famiglie, si è smarrito ‘lo stare insieme e socializzare’, si è perso il senso di appartenenza ad una comunità, essere di Isola Capo Rizzuto! Bisogna fare tutti mea culpa per quanto accaduto. E non pensiamo che non riguardando direttamente noi, possiamo stare tranquilli”. Maycol Catizone avrebbe festeggiato il suo sedicesimo compleanno tra 9 giorni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci