Crollo di una palazzina, si aggrava il bilancio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

Si aggrava di ora in ora il bilancio del crollo di una palazzina di otto piani nella periferia Istanbul, avvenuto due giorni fa nel quartiere di Kartal. La scorsa notte, a oltre 30 ore dal cedimento strutturale dell'edificio, è stato estratto un altro corpo senza vita dalla maceerie, facendo così salire a 11 il numero delle vittime

I soccorsi

Decine di vigili del fuoco, poliziotti e squadre mediche sono presenti sul luogo dell'incidente per i soccorsi. Nonostante siano passati più di due giorni dal crollo, si continua a scavare perché si teme che sotto le macerie ci siano altre persone. Secondo il quotidiano turco Hurryet, il complesso crollato comprendeva 12 appartamenti che, secondo i testimoni, erano tutti regolarmente occupati. In totale,nella struttura, abitavano circa 40 persone. Gli ultimi tre piani del palazzo – composto da sette piani più un altro al livello stradale – erano stati costruiti abusivamente, ha spiegato il prefetto locale, ali Yerlikaya. Sul crollo la procura di Istanbul ha aperto un'inchiesta

Estratta viva una bimba di cinque anni

Nella giornata di giovedì, i soccorritori hanno estratto viva una bambina di cinque anni, rimasta per oltre 18 ore sotto le macerie. Nel frattempo le autorità hanno evacuato sette immobili circostanti di cui uno a serio rischio di collasso. La causa del crollo rimane da accertare

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.