Crolla un cartello: tragedia sfiorata in superstrada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

Visto che non ci sono stati né morti né feriti, la notizia può anche essere accolta con un pizzico d'ironia: per ragioni di atavico campanilismo, ai pisani non dovrebbe dispiacere vedere i nomi di Firenze e di Livorno cadere giù. E' la scena a cui hanno assistito gli automobilisti sul ramo pisano della Firenze-Pisa-Livorno, all'altezza di Cascina (PI), dove un cartello della superstrada che indica l'uscita per Livorno e la direzione per Firenze è caduto, si è poggiata sulla strada ed è rimasto poggiato solo a uno dei pali di sostegno. Il cartello ha sfiorato alcune macchine in transito, senza colpirne alcuna.

A causare la rottura della segnaletica potrebbe essere stato un fulmine, dal momento che nel pomeriggio la zona è stata interessata da violenti temporali, tanto che sulla carreggiata opposta è caduto un albero. Sono in corso accertamenti. Inevitabili le ripercussioni sul traffico che è stato rallentato. Gli addetti hanno provveduto in tempi brevi alla rimozione della segnaletica e il traffico è tornato alla normalità. Sul posto è intervenuta la polizia stradale, i vigili del fuoco e i tecnici della Avr, che gestisce la manutenzione della strada. La vicenda ha avuto ampia eco, anche perchè l'opinione pubblica è ancora scossa per il crollo del Ponte Morandi a Genova, e basta un episodio come questo per rinfocolare le polemiche. La foto scattata pochi minuti dopo la caduta del cartello è stata condivisa su Twitter da Francesco Berti, deputato del Movimento 5 Stelle, che facendo un chiaro riferimento alla tragedia di Genova ha scritto: “Fortunatamente non c'è stato nessun ferito. Autostrade per l'Italia ha avuto in manutenzione questo tratto per 10 anni, fino al 2013. Adesso è compito della società AVR. Va tutto bene?”. 

#show_tweet#

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.