SABATO 30 MAGGIO 2015, 002:45, IN TERRIS

CROAZIA, VETERANI DI GUERRA SI BARRICANO NELLE CHIESE E PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO

La manifestazione degli ex combattenti ha portato disordini nella capitale dove le autorità sono dovute intervenire in tenuta antisommossa

AUTORE OSPITE
CROAZIA, VETERANI DI GUERRA SI BARRICANO NELLE CHIESE E PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO
CROAZIA, VETERANI DI GUERRA SI BARRICANO NELLE CHIESE E PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO
Paura e tensione alta a Zagabria, dove davanti al Palazzo del Governo  un gruppo di circa cento veterani di guerra di estrema destra nazionalista tra cui alcuni invalidi, si sono riuniti in segno di protesta per chiedere maggiori diritti e assistenza da parte del governo.

I manifestanti non sono disposti a dialogare con le autorità e esigono che le loro richieste vengano accolte senza condizioni. Gli ex combattenti del conflitto serbo-croato del 1991-95, chiedono inoltre le dimissioni del ministro degli Affari dei veterani, Predrag Matic, e l'approvazione di una legge che li tuteli.

La protesta secondo alcuni analisti e per il Partito socialdemocratico al potere, non sarebbe costruttiva ma al contrario è considerata un metodo manipolativo dell'opposizione di destra per forzare le elezioni, e condizionare il clima politica "tenendo in ostaggio l'intera società del Paese".

Giovedì notte è scattato per loro il divieto di radunarsi davanti la sede del governo, costringendo la polizia a presentarsi in tenuta antisommossa. Per evitare che la situazione degenerasse, le autorità ecclesiali hanno aperto le porte delle loro Chiese per offrire rifugio ai manifestanti dal momento che il Concordato con il Vaticano vieta allo Stato croato interventi nei luoghi di culto.

"Nessuno di noi ha intenzione di lasciare la chiesa perché temiamo per le nostre vite" ha commentato Djuro Glogoski, uno dei leader della rivolta intervistato dai giornalisti. Con 4,2 milioni di abitanti, la Croazia conta circa 500.000 veterani. Il governo spende circa 800.000 euro l'anno per la loro assistenza e dopo i numerosi tentativi di dialogo falliti, si è deciso di ignorali e di accusare le opposizioni di manipolare i manifestanti.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani