GIOVEDÌ 25 GIUGNO 2015, 002:30, IN TERRIS

CONDANNATO A MORTE IL KILLER DI BOSTON. TSARNEV: "CHIEDO PERDONO PER LE VITE CHE HO PRESO"

Il 21enne ceceno è il responsabile dell'attentato della maratona nel 2013

AUTORE OSPITE
CONDANNATO A MORTE IL KILLER DI BOSTON. TSARNEV:
CONDANNATO A MORTE IL KILLER DI BOSTON. TSARNEV: "CHIEDO PERDONO PER LE VITE CHE HO PRESO"
"Mi dispiace per le vite che ho preso, per le sofferenze che ho causato e per il terribile danno che ho fatto". E' quanto ha dichiarato Dzhokhar Tsarnaev, il 21enne ceceno responsabile dell'attentato alla maratona di Boston, alla corte poco prima che il giudice George O'Toole leggesse la sentenza con la quale lo ha formalmente condannato alla pena di morte.

Tsarnaev, che non aveva mai parlato in udienza, ha chiesto scusa alle vittime e alle famiglie, ammettendo di essere colpevole. "Prego Allah di avere misericordia di coloro che sono stati colpiti nel bombardamento e delle loro famiglie. Prego per la vostra guarigione", ha detto, rivelando poi di aver imparato i nomi e i volti delle sue vittime dell'attacco e di aver continuato ad avere informazioni su di loro durante il processo. "Chiedo ad Allah di avere pietà di me, di mio ​​fratello e della mia famiglia", ha aggiunto Tsarnev.

La condanna ufficiale arriva dopo che il 15 maggio scorso una giuria popolare aveva condannato all'unanimità alla pena capitale il ventunenne, riconoscendolo colpevole di tutte le accuse formalizzate nei suoi confronti per le due bombe alla maratona di Boston che il 15 aprile 2013 uccisero tre persone e ne ferirono più di 260. Durante il processo la difesa del ragazzo ha sostenuto che Dzhokhar ha agito sotto l'influenza del fratello maggiore Tamerlan, rimasto poi ucciso dalla polizia un paio di giorni dopo l'attentato. I due fratelli ceceni avevano 19 e 26 anni al momento dell'attacco, che perpetrarono assieme.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione