GIOVEDÌ 15 GIUGNO 2017, 17:46, IN TERRIS

Cina, esplosione davanti un asilo: almeno 7 morti e 59 feriti

Le autorità locali di Xuzhou hanno riferito che due delle vittime sono morte davanti all'asilo, mentre le altre cinque sono decedute in ospedale

AUTORE OSPITE
Cina, esplosione davanti un asilo: almeno 7 morti e 59 feriti
Cina, esplosione davanti un asilo: almeno 7 morti e 59 feriti
E' di almeno sette morti e 59 feriti il bilancio - ancora provvisorio - dell'esplosione che si è verificata davanti un asilo a Fengxian, nella provincia cinese dello Jiangsu. A riferirlo, le autorità del luogo.

L'esplosione


Secondo quanto comunicato dalle forze dell'ordine e dalle squadre dei soccorritori, prontamente accorse sul luogo dell'incidente, l'esplosione è avvenuta al termine delle lezioni, proprio mentre i genitori si recavano a prendere il loro figli, iscritti nella scuola materna. Le forze dell'ordine non hanno specificato se tra le vittime ci siano dei bambini. Video postati sui social network mostrano adulti e bambini che giacciono per terra, alcuni insanguinati.

Forse l'incidente causato da una bombola di gas


Non è ancora chiaro cosa abbia causato la deflagrazione, né si conoscono le identità delle vittime, ma secondo il quotidiano Global Times - che cita un testimone - l'incidente sarebbe stato causato dall'esplosione di una bombola di gas che alimentava una bancarella per strada. Le autorità locali di Xuzhou hanno riferito che due delle vittime sono morte davanti all'asilo, mentre le altre cinque sono decedute in ospedale.

Gli attacchi contro gli asili in Cina


In passato alcuni asili sono stati bersagliati in attacchi condotti da persone mentalmente instabili per vendette personali. Nel 2010 circa 20 bambini furono uccisi in attacchi contro alcune scuole, mentre l'anno scorso un uomo ha assalito con un coltello sette studenti davanti ad una scuola elementare nel nord.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La questura di Reggio Calabria
'NDRAGHETA

Vietati i funerali solenni di Carmelo Muià

La procura: "Motivi di sicurezza". "Mino" fu ucciso in un agguato il 18 gennaio
Il cardinal O'Malley e Papa Francesco
O'MALLEY

"Il Papa riconosce gli errori di chi ha abusato di bambini"

L'arcivescovo di Boston: "Non c'è posto nella Chiesa per i pedofili. Tolleranza zero"
Toto Riina
PALERMO

Cinque fermati, c'è anche il figlio dell'autista di Riina

L'accusa è di mafia ed estorsione. Di Stasio: "Continuano ad alimentarsi con il pizzo"
Il segretario del Pd, Matteo Renzi
FLAT TAX

Renzi: "E' un Robin Hood al contrario". E rilancia gli 80€

Il segretario Pd: "E' per i milionari come Berlusconi e Grillo, irrealizzabile economicamente"
Il vicepresidente americano Mike Pence
MEDIO ORIENTE

Deputati arabi contro il discorso di Pence

Il vicepresidente Usa incontra Al Sisi, poi la visita in Giordania e Israele
Particolare dello
ARTE

Al via il restauro dello "Stendardo" di Tiziano

Trasferito dalla Galleria Nazionale delle Marche nei laboratori dell’Istituto Superiore per la Conservazione