Bologna, senegalese si impicca in una cella della Questura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Tragedia dietro le sbarre. Uno straniero in stato di arresto si è suicidato impiccandosi in una cella di sicurezza della Questura di Bologna. E' successo ieri sera verso le 23. L'uomo, un senegalese di 39 anni, era stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. Per compiere l'estremo gesto, ha utilizzato la sua maglia appendendola alla grata della cella. Al momento, non si conoscono le cause precise del suicidio, ma sono in corso accertamenti a 360 gradi.

Morire dietro le sbarre

Secondo il dossier “Morire di carcere 2000-20017”, i detenuti morti dietro le sbarre per motivi diversi – malattie, percosse, overdose o un'assistenza sanitaria inadeguata – sono stati, da gennaio a fine settembre 2017, ben 88. Di questi, in 43 casi (praticamente, il 50% dei decessi) si è trattato di suicidio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.