GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2015, 12:05, IN TERRIS

BLITZ DELL'FBI E POLIZIA TRA USA E CALABRIA: 15 ARRESTI E 30 INDAGATI

L'organizzazione di presunti appartenenti alla 'Ndrangheta gestivano un traffico di stupefacenti tra Italia, Stati Uniti e Sud America

AUTORE OSPITE
BLITZ DELL'FBI E POLIZIA TRA USA E CALABRIA: 15 ARRESTI E 30 INDAGATI
BLITZ DELL'FBI E POLIZIA TRA USA E CALABRIA: 15 ARRESTI E 30 INDAGATI
Grazie ad un blitz della Polizia e dell'Fbi è stata sgominata un'organizzazione di presunti appartenenti alla 'ndrangheta operanti tra Calabria e Stati uniti che gestivano il traffico di droga tra Italia, Usa e Sud America. Sono una quindicina le persone fermate e arrestate tra la regione italiana e New York, mentre altri 30 sono stati iscritti nel registro degli indagati.

L'inchiesta, durata diversi mesi e che ha visto le forze dell'ordine italiane collaborare con i federali statunitensi, ha permesso di ricostruire vecchie e nuove alleanze tra le famiglie mafiose americane e calabresi, accertando il ruolo di primo piano della 'ndrangheta nel traffico di stupefacenti.

I provvedimenti sono stati emessi dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria e dalla magistratura americana ed eseguiti dal Servizio centrale operativo (Sco) e dalla Squadra mobile di Reggio Calabria, dall'Fbi e dall'Homeland security.

La base dell'organizzazione era in un ristorante nel Queens, gestito da un calabrese incensurato, dalla moglie e dal figlio. L'uomo, insieme ai suoi familiari, è stato arrestato nelle scorse settimane e durante le perquisizioni nel locale sono stati sequestrati oltre 100mila dollari, sei pistole, un fucile, cocaina e marijuana.

La "collaborazione" tra le famiglie mafiose era già stata accertata nell'ambito dell'inchiesta "New Bridge". Durante le indagini gli investigatori avevano infatti dimostrato l'esistenza di un ponte tra New York e Calabria, costruito attraverso l'alleanza tra le famiglie mafiose statunitensi e quelle italiane.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani