DOMENICA 12 LUGLIO 2015, 003:30, IN TERRIS

BIMBO MORTO NELLA METRO, ROMA PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO

Ieri sera alle ore 21, per ricordare il bambino, si è svolta una fiaccolata, partita proprio davanti all’ascensore dove è avvenuta la tragedia

STEFANO CICCHINI
BIMBO MORTO NELLA METRO, ROMA PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO
BIMBO MORTO NELLA METRO, ROMA PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO
Lutto cittadino proclamato a Roma lunedì prossimo per la morte del bambino caduto nella tromba dell’ascensore della metro Furio Camillo. Nello stesso giorno alle 9.30, in forma strettamente privata, nella sala del Tempietto egizio del cimitero monumentale del Verano, si celebreranno i funerali laici. La famiglia ha chiesto che sia presente il sindaco di Roma Ignazio Marino, mentre ha pregato la stampa di rispettare il lutto e non partecipare. Ama e Campidoglio si occuperanno dell’organizzazione e del servizio funebre. In concomitanza con l’inizio dei funerali gli amministratori e i dipendenti del Campidoglio sono chiamati ad osservare un minuto di raccoglimento. Inoltre per tutta la giornata negli uffici di Roma Capitale, le Società, le Aziende, le Istituzioni e le Fondazioni che fanno capo al comune saranno esposte le bandiere a mezz’asta.

Il sindaco ha invitato la cittadinanza, le organizzazioni sociali e produttive a partecipare al lutto nelle forme ritenute più opportune. L’invito è stato esteso anche tutte le istituzioni culturali e musicali cittadine, chiedendo loro di rispettare per lunedì un minuto di silenzio prima dell’inizio di ogni rappresentazione e spettacolo. Ieri sera alle ore 21, per ricordare il bimbo, si è svolta una fiaccolata, partita proprio davanti all’ascensore dove tantissimi cittadini hanno lasciato fiori, messaggi, peluche e ceri votivi. “E’ stato un errore umano – aveva detto l’assessore ai trasporti Guido Improta riguardo alla tragedia avvenuta giovedì 9 luglio – un eccesso di generosità di un agente della stazione”. Che, stando al regolamento, avrebbe dovuto attendere i tecnici addetti all’ascensore, ma forse sentendo le urla di madre e figlio ha tentato una manovra non sicura, “una procedura non codificata”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...
Una frazione di gioco di Juventus-Inter
CALCIO | SERIE A

Juve-Inter a reti bianche: Spalletti è ancora primo

I bianconeri giocano meglio ma non sfondano: 0-0. Il Napoli può tornare davanti