Big Island, colpiti da un getto di lava: 23 feriti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:54

Ventitre turisti – secondo quanto riportato dai media locali – sono stati feriti da un getto di lava che ha colpito la loro imbarcazione. I turisti, che si trovavano a bordo di una barca per osservare dal mare l'eruzione del vulcano Kilauea – in corso da due mesi – stavano compiendo un'escursione per ammirare lo spettacolo della lava che, scorrendo nel Pacifico, produce una foschia nebbiosa nota alle Hawaii come “Iaze“. 

L'incidente

Come riferito da fonti locali, l'incidente si è verificato a largo di Big Island, lungo la costa, nel punto in cui la lava incandescente incontra l'acqua dell'oceano. L'onda d'urto dell'esplosione, ha scagliato rocce e detriti in direzione di una barca di turisti. Un detrito ha perforato il tetto del battello, provocando seri danni e il ferimento delle persone a bordo. Tredici di loro hanno dovuto essere trasportati in ospedale, quattro sono stati ricoverati. Tra di loro una ragazza di circa 20 anni che, a seguito dell'incidente, ha subito la rottura del femore

L'imbarcazione fuori dall'area di sicurezza

In base a quanto emerge da alcune testimonianze raccolte dalla Bbc News, l'esplosione e la conseguente pioggia di detriti si sarebbero verificate improvvisamente, togliendo la possibilità ai turisti di trovare un riparo sulla piccola imbarcazione. Inoltre, alcuni dei passeggeri avrebbero riferito che la barca si trovava al di fuori dell'area di sicurezza, stabilita dalla Guardia costiera proprio per evitare incidenti di questo tipo. Le autorità locali da settimane invitano alla prudenza, anche perché quando la lava incontra l'acqua si sviluppano vapori tossici. Le forze dell'ordine hanno comunicato che verrà avviata un'indagine per chiarire eventuali responsabilità

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.