Battello sovraccarico si schianta: 166 dispersi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:03

E'salito a 166 il bilancio dei dispersi causati d'affondamento lunedì scorso di un traghetto nel lago Toba, nel nord dell'isola indonesiana di Sumatra. Per ora sono solo 18 le persone salvate, mentre una passeggera è stata confermata morta: si tratta di una donna.

Sovraccarico

Il natante era sovraffollato di passeggeri e motociclette al momento del disastro: nonostante la capienza fosse di 60 passegeri, a bordo c'erano almeno 140 persone. Secondo il racconto di un sopravvissuto, intervistato da una tv indonesiana, il traghetto – in balia di onde alte peché troppo pesante – ha perso il controllo e si è scontrato con un'altra imbarcazione, calando a picco in pochi minuti.

I soccorritori hanno combattuto contro forti piogge e onde alte due metri pur di cercare di salvare il maggior numero di naufraghi possibile, ma le cattive condizioni meteo e le difficoltà oggettive hanno permesso il recupero solo di 18 sopravvissuti. Difficile sperare di recuperare i corpi delle decine di dispersi:  Il lago vulcanico – nota località turistica – è infatti uno dei più profondi al mondo. Non è ancora noto se a bordo ci fossero anche non indonesiani.

Gli incidenti navali sono frequenti in questo periodo dell'anno, quando milioni di persone raggiungono i loro paesi d'origine per festeggiare la fine del Ramadan e i controlli sul rispetto delle regole di trasporto sono poco efficienti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.